rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
L'accordo / Francia

Uber fa pace con i tassisti: le corse costeranno almeno 10 euro

Un accordo "senza precedenti" in Francia garantirà agli autisti di tutte le piattaforme un reddito minimo per viaggio. L'aumento delle tariffe avrà un impatto soprattutto sulle tratte inferiori ai 3 chilometri

Un accordo "senza precedenti in Francia" garantirà ai tassisti di tutte le piattaforme un reddito minimo per viaggio. A partire dal 1 febbraio 2023 la tariffa sarà di 7 euro e 65 netti per ogni viaggio effettuato. Per i clienti, questo significa che dovranno pagare circa 10,20 euro lordi per la corsa più breve disponibile, ai quali andranno aggiunte le commissioni applicate dalla piattaforma.

"L'aumento delle tariffe avrà un impatto soprattutto sui viaggi inferiori a 3 km. D'altro canto, potrebbe avere l'effetto positivo di far trovare più rapidamente un conducente disponibile, migliorando il tempo di attesa di circa un minuto", fa sapere Uber in un comunicato stampa. Ma non tutti vedono il bicchiere mezzo pieno. Dei sette sindacati che hanno partecipato ai negoziati, solo quattro hanno espresso il loro favore e hanno firmato l'accordo, ossia l'Associazione veicoli con conducente di Francia (Avf), che rappresenta da sola il 42,8 per cento dei voti, la Federazione nazionale degli autoimprenditori e dei microimprenditori (Fnae), la Confederazione francese dei lavoratori cristiani (Cfdt) e l'Unione nazionale dei sindacati autonomi.

Gli altri tre sindacati (Union, affiliata alla Cfdt, Associazione dei tassisti indipendenti di Lione e Forza operaia), che insieme rappresentano il 32,1 per cento dei voti, ritengono che questo accordo sia troppo limitato e vorrebbero una tariffa minima per ora o per chilometro, che permetterebbe di "garantire una reale redditività del settore" e di pagare il tempo di viaggio dell'autista per raggiungere il cliente.

Uber, il principale servizio di veicoli con conducente in Francia con 32mila autisti attivi, non ha escluso di poter venire incontro alle proposte dei contrari, ma ha dichiarato che alcune di esse potrebbero essere difficili da attuare. "Il numero di ore trascorse sulla piattaforma è discutibile", ha dichiarato Laureline Seyries, direttrice generale di Uber Francia, sottolineando che i conducenti possono utilizzare più applicazioni contemporaneamente.

In attesa di eventuali ulteriori sviluppi, il nuovo accordo garantirà ai conducenti un "aumento di oltre il 27% rispetto all'attuale reddito minimo netto", come dichiarato dai sindacati che hanno votato a favore dell'accordo in un annuncio congiunto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uber fa pace con i tassisti: le corse costeranno almeno 10 euro

Today è in caricamento