rotate-mobile
Sabato, 2 Dicembre 2023
La direttiva

Stretta di Bruxelles sulle criptovalute: le transazioni dei clienti Ue saranno segnalate al fisco

Lo preve un pacchetto di norme presentato dalla Commissione europea con l'obiettivo di combattare evasione, elusione e riciclaggio

"Tutti i fornitori di servizi di criptovalute, indipendentemente dalle loro dimensioni o ubicazione" dovranno "segnalare le transazioni dei clienti residenti nell'Ue". È quanto prevedono le nuove regole proposte dalla Commissione europea per migliorare la trasparenza fiscale dei mercati delle criptovalute e combattere evasione elusione e riciclaggio.

"Una tassazione equa ed efficace è fondamentale per garantire entrate per investimenti e servizi pubblici, creando nel contempo un ambiente imprenditoriale in cui l'innovazione possa prosperare - scrive Bruxelles - Tuttavia, le autorità fiscali attualmente non dispongono delle informazioni necessarie per monitorare i proventi ottenuti utilizzando cripto-asset, che possono essere facilmente scambiati oltre confine. Ciò limita fortemente la loro capacità di garantire che le tasse siano effettivamente pagate, il che significa che i cittadini europei perdono importanti entrate fiscali". Da qui, le nuove norme, che introducono l'obbligo per "tutti i fornitori di servizi di criptovalute, indipendentemente dalle loro dimensioni o ubicazione, di segnalare le transazioni dei clienti residenti nell'Ue". 

La direttiva mira inoltre a stabilire un livello minimo comune di sanzioni per situazioni di grave non conformità, come la completa assenza di segnalazioni nonostante i solleciti amministrativi. Inoltre, la Commissione ha suggerito di estendere sia gli obblighi di segnalazione degli istituti finanziari alla moneta elettronica e alle valute digitali, sia l'ambito dello scambio automatico di informazioni per anticipare i ruling transfrontalieri utilizzati da persone facoltose.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stretta di Bruxelles sulle criptovalute: le transazioni dei clienti Ue saranno segnalate al fisco

Today è in caricamento