rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
La scoperta / Stati Uniti d'America

Negli Usa trovato il più grande giacimento di litio al mondo

Nella nuova riserva fino a 40 milioni di tonnellate di "oro bianco": una manna per l'industria statunitense dell'automotive

Gli Stati Uniti potrebbero aver trovato in casa una risposta alla crescente sete di litio della sua industria, in particolare quella dell'auto elettrica: alcuni ricercatori hanno infatti trovato nella Caldera di McDermitt, al confine tra il Nevada e l'Oregon, quello che potrebbe essere la più grande riserva di "oro bianco" mai scoperta finora. Secondo lo studio pubblicato su Science Advances, il deposito potrebbe contenere tra le 20 e le 40 milioni di tonnellate di litio, quasi il doppio di quella scovata questa estate in Bolivia. 

Secondo la geologa Anouk Borst, questa scoperta "potrebbe cambiare le dinamiche del litio a livello globale, in termini di prezzo, sicurezza dell’approvvigionamento e geopolitica. Gli Stati Uniti avrebbero una propria fornitura di litio e le industrie sarebbero meno spaventate dalla carenza di approvvigionamento". 

Attualmente, quasi tutta la produzione di litio è concentrata in quattro Paesi: Australia (47%), Cile (30%), Cina (15%) e Argentina (5%). Gli Stati Uniti possono contare sui buoni rapporti con Canberra, mentre l'Unione europea ha di recente siglato un memorandum di intesa con il Cile. Tanto Washington, quanto Bruxelles, stanno però cercando di evitare di finire per diventare dipendenti dall'estero per un approvvigionamento così strategico per il futuro. L'Ue sta lavorando a una strategia che prevede, tra le altre cose, incentivi all'apertura di nuove miniere di materie critiche, tra cui il litio. Germania, Repubblica Ceca, Spagna e Portogallo sono i Paesi del blocco dove si stima vi siano le riserve più interessanti. Anche se nessuna di queste può competere finora con quella scoperta nella Caldera di McDermitt (nell'insieme, le riserve europee stimate superano di poco le 5 milioni di tonnellate).

Per l'industria Usa, questo ritrovamento è come una boccata d'ossigeno. Lo scorso giugno, Paul A. Jacobson, direttore finanziario della General motors, aveva suonato l'allarme, sollevando il "rischio" imminente di una carenza di litio per la produzione di veicoli elettrici. Oggi, la produzione di questo materiale negli States è ferma all'1% su scala globale, anche se le autorità stimano che il 12% dei giacimenti nel mondo possa trovarsi proprio sul suolo Usa. 

riserva litio stati uniti

Il problema è che aprire e sfruttare una miniera non è facile. L'unica a oggi operativa si trova proprio a due passi dal giacimento appena scoperto. Si tratta della miniera Thacker Pass, che da anni è al centro delle proteste degli ambientalisti.

Persino la Nasa si oppone all'aumento dell'attività estrattiva in questa zona considerata fondamentale per calibrare le misurazioni di centinaia di satelliti in orbita attorno alla Terra. Nonostante questo la Litihum Americas - la società partecipata da General Motors che ha l'esclusiva sul giacimento - ha l'obiettivo di iniziare la produzione nella seconda metà del 2026.

Continua a leggere su Today

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negli Usa trovato il più grande giacimento di litio al mondo

Today è in caricamento