rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Eurozona

Lagarde calma i mercati con lo scudo anti-spread, ma avverte sui rischi della guerra

La presidente della Bce ricorda le note dolenti dell’inflazione: energia al +39% in un anno, generi alimentari al +7,5% solo a maggio. E spiega perché Francoforte ha dovuto reagire

L’impegno della Banca centrale europea di introdurre uno ‘scudo anti-spread’ piace alle Borse. La conferma è arrivata in occasione dell’audizione al Parlamento europeo della presidente della Bce, Christine Lagarde, che ha ribadito la necessità del nuovo strumento “anti-frammentazione” annunciato la settimana scorsa dal Consiglio direttivo della Banca centrale. Parole che hanno spinto verso l’alto i titoli dei principali istituti bancari Ue, che hanno fatto da traino al resto del mercato azionario.

“In Europa il panorama economico e geopolitico è cambiato radicalmente in seguito all'aggressione ingiustificata della Russia nei confronti dell’Ucraina”, ha esordito la presidente della Bce nel suo intervento alla commissione Affari economici del Parlamento europeo.

“I prezzi dell'energia sono del 39,2% al di sopra dei livelli di un anno fa”, ha ricordato Lagarde, così come “i prezzi dei generi alimentari sono aumentati del 7,5% a maggio, riflettendo in parte l'importanza di Ucraina e Russia tra i principali produttori mondiali di beni agricoli”. La lunga galoppata dell’inflazione verso livelli mai visti prima nell’Eurozona dall’introduzione della moneta unica ha spinto la Bce ad “aumentare i tassi di interesse di 25 punti base” entro luglio e “prevediamo di aumentare nuovamente i tassi di interesse a settembre”, ha sottolineato la presidente ricordando le misure annunciate la settimana scorsa.

Perché le banche centrali aumentano i tassi d'interesse per combattere l'inflazione

Nell’audizione Lagarde ha replicato alle accuse di chi vede l’azione della Bce noncurante dei rischi per i debiti pubblici europei, primo tra tutti quello italiano. “Chiunque dubiti della nostra determinazione" contro ogni rischio di frammentazione "sta commettendo un grande errore”, ha sottolineato la numero uno dell’Eurotower. “Se il rischio di frammentazione si presenterà, sarà affrontato con gli strumenti e la flessibilità adeguata”, ha aggiunto Lagarde. Il nuovo strumento “sarà efficace, proporzionato e nei termini del nostro mandato”, ha evidenziato la presidente Bce. Non proprio un “whatever it takes”, ma le Borse hanno comunque apprezzato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lagarde calma i mercati con lo scudo anti-spread, ma avverte sui rischi della guerra

Today è in caricamento