rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Crisi energetica / Germania

La Germania spenderà 200 miliardi per abbassare le bollette

Il governo tedesco segue il modello spagnolo: soldi alle centrali elettriche in cambio di prezzi del gas più bassi per famiglie e imprese

La Germania investirà 200 miliardi di euro per abbassare le bollette di famiglie e imprese. Lo ha annunciato il cancelliere Olaf Scholz, il cui piano ricorda da vicino quanto già fatto da Spagna, Portogallo e Regno Unito.

"Il governo tedesco farà tutto il possibile per abbassare i prezzi" dell'energia, ha detto Scholz in una conferenza stampa a Berlino, a cui ha partecipato virtualmente poiché è ancora in quarantena dopo aver contratto il Covid-19. "Ora stiamo alzando un grande ombrello difensivo che doteremo di 200 miliardi di euro", ha aggiunto. 

Lo schema proposto in accordo con i verdi del ministro dell'Economia Robert Habeck e i liberaldemocratici del ministro delle Finanze Christian Lindner, è sulla falsariga del cosiddetto "modello iberico". Come già avviene da mesi in Spagna e Portogallo, infatti, Berlino non fisserà un tetto al prezzo del gas che viene acquistato da Russia, Norvegia o altri fornitori esteri, così come richiesto a livello Ue da Italia e altri 14 Stati membri (ma bocciato proprio da Berlino). Il tetto si applicherà alle sue centrali elettriche. Tali centrali dovranno rivendere l'elettricità a prezzi ridotti, pur continuando a pagare il carburante al costo fissato dal mercato europeo. La differenza verrà colmata dallo Stato, con la spesa record annunciata da Scholz, e quindi, in ultima istanza, a carico dei contribuenti.

L'effetto di tale misura, come si è visto in Spagna, è che le bollette per i consumatori finali sono più basse. "Questa decisione è una risposta cristallina al" presidente russo Vladimir Putin", ha detto Lindner in conferenza stampa. "Siamo economicamente forti e mobilitiamo questa forza economica quando necessario", ha aggiunto il ministro delle Finanze. 

Lindner, considerato un falco del rigore, si è opposto a lungo a scostamenti di bilancio eccessivi. Ma alla fine ha dovuto dare l'ok a un piano che richiederà l'assunzione di grandi quantità di nuovo debito. "Vogliamo inviare un segnale molto chiaro ai mercati dei capitali: anche se ora utilizziamo un tale ombrello difensivo, la Germania si atterrà alla sua politica fiscale orientata alla stabilità e alla sostenibilità", ha affermato Lindner, aggiungendo: "I titoli di stato tedeschi rimangono il gold standard del mondo”, ha aggiunto con orgoglio.

Il piano di Berlino arriva a pochi giorni da una simile iniziativa del Regno Unito, altro Paese molto attento al rigore. L'aggiustamento di bilancio fatto dal nuovo governo di Liz Truss ha spaventato i mercati, facendo crollare la sterlina al  minimo storico  contro il dollaro e con contraccolpi ai rendimenti dei titoli di Stato britannici. Lindner, interrogato su questo, ha assicurato che Berlino non farà la fine di Londra.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Germania spenderà 200 miliardi per abbassare le bollette

Today è in caricamento