rotate-mobile
Martedì, 3 Ottobre 2023
Eurozona

Gli auguri di Lagarde: "Aumenteremo ancora i tassi". Ecco le mosse della Bce per il 2023

La numero uno dell'Eurotower, nonostante le critiche dall'Italia, non cambia strategia sul contrasto al carovita. Ma un anno fa definiva "temporanea" l'impennata dell'inflazione

Sotto l'albero di Natale della Banca centrale europea c'è una promessa. La presidente dell'Eurotower, Christine Lagarde, in un video di auguri di buone feste, si è infatti impegnata a fare "tutto il possibile" per combattere l'inflazione. E la Bce "ci riuscirà", ha detto nel messaggio di saluto agli europei colpiti dal carovita. "Stiamo alzando i tassi d'interesse e li alzeremo ulteriormente, a un ritmo costante, fino a quando non saranno a un livello che garantisca un rapido ritorno dell'inflazione al nostro obiettivo di medio termine del 2%", ha promesso Lagarde. 

Insomma, nonostante le critiche del governo italiano alla ricetta anti-inflazione della Bce, le mosse di Francoforte nel nuovo anno saranno in sintonia con quanto fatto nella seconda parte del 2022. Da luglio la Bce ha incrementato i tassi al ritmo più veloce mai registrato, alzandoli complessivamente di 2,5 punti percentuali, con un +0,5 solo a dicembre. 

"Nel 2022 abbiamo realizzato quanto fosse prezioso ciò che davamo per scontato: la pace, l'energia a basso costo e la stabilità dei prezzi", ha detto la banchiera nel suo videomessaggio. "L'orribile guerra della Russia contro l'Ucraina e il suo popolo sta causando sofferenze umane a un livello che speravamo di non vedere mai più nel territorio europeo", ha sottolineato. "La guerra sta anche facendo salire i prezzi dell'energia determinando un balzo dell'inflazione in tutta l'Europa. L'alta inflazione danneggia tutti, in particolare i poveri", ha aggiunto Lagarde.

Alla fine del 2021, l'ex ministra francese aveva previsto che molto probabilmente i tassi non sarebbero stati aumentati durante il 2022, mentre il tasso d'inflazione, che stava iniziando la sua impennata, era ancora definito come un fenomeno temporaneo.

Lagarde chiude il bazooka di Draghi e aumenta i tassi: la ricetta Bce anti-inflazione

Nella parte finale del videomessaggio natalizio, Lagarde si è compiaciuta per "l'espansione della famiglia dell'Eurozona" di cui faranno parte venti Paesi con l'ingresso della Croazia dal primo gennaio. "Nel 2023 - ha proseguito  - dobbiamo trovare la determinazione per difendere ciò che è più prezioso: la pace, la libertà e la democrazia". "Auguro a tutti voi di trascorrere momenti di gioia e celebrazioni con le persone che amate", ha concluso la presidente della Bce.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli auguri di Lagarde: "Aumenteremo ancora i tassi". Ecco le mosse della Bce per il 2023

Today è in caricamento