rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
L'inevitabile

Dichiarazioni inneggianti a Hitler del ministro dell’Economia finlandese: arrivano le dimissioni

Vilhelm Junnila era sopravvissuto pochi giorni fa a un voto di sfiducia

Dopo dieci giorni di mandato arrivano le dimissioni del nuovo ministro dell'Economia finlandese per alcuni suoi commenti antisemiti fatti alcuni anni fa. Vilhelm Junnila, 41 anni, esponente del Partito dei Finlandesi, movimento politico di estrema destra, ha lasciato l’incarico pochi giorni dopo essere sopravvissuto a un voto di sfiducia ritenendo "impossibile continuare come ministro in modo soddisfacente".

Secondo l'opposizione non si trattava di eventi isolati, ma del risultato di legami "frequenti e amichevoli" con gruppi neonazisti. Nel 2019 Junnila ha parlato almeno una volta a una manifestazione organizzata dal gruppo di estrema destra Coalition of Nationalists, noto per i suoi legami con il gruppo anti-immigrati Soldiers of Odin. Durante la campagna elettorale, invece, si era congratulato con un suo collega di partito per il suo numero di candidato, 88. Tutti sanno che l’ottava lettera dell’alfabeto è H, due volte otto significa HH, abbreviazione per il saluto nazista Heil Hitler. "Innanzitutto congratulazioni per l'ottimo numero di candidato. So che è una carta vincente. Ovviamente, questo '88' si riferisce a due lettere H di cui non diremo altro", aveva dichiarato Junnila cercando poi di difendersi spiegando che si trattava solo di uno scherzo di cattivo gusto.

"Nonostante la fiducia del partito e del mio gruppo parlamentare, vedo la questione nella seguente maniera: sulla base del lavoro del governo e della reputazione della Finlandia, vedo che è impossibile continuare come ministro in modo soddisfacente", ha spiegato Junnila alla tv finlandese Yle.

"Il governo rispetta i diritti umani e non accetta alcuna forma di razzismo", ha chiosato il primo ministro Petteri Orpo, spiegando che sono venute alla luce così tante cose che gli è stato impossibile restare al suo posto. Questa è stata "l'unica possibile" e "corretta" decisione da prendere, ha dichiarato aggiungendo che quanto accaduto non si ripercuoterà sulla coalizione di governo.

Continua a leggere su Today.it...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dichiarazioni inneggianti a Hitler del ministro dell’Economia finlandese: arrivano le dimissioni

Today è in caricamento