Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità

Zuckerberg al Parlamento Ue ma a porte chiuse. La sinistra chiede la diretta streaming

Il leader del gruppo S&D, Udo Bullmann, condanna "la decisione di conservatori ed estrema destra" di non aprire al pubblico l'incontro che si terrà il 22 maggio a Bruxelles con il fondatore di Facebook

Un incontro di 45 minuti con il presidente Antonio Tajani e i leader dei gruppi politici. Il tutto a porte chiuse. Dopo settimane di polemiche e contatti sul filo Bruxelles-Menlo Park, l'audizione del fondatore e CEO di Facebook Mark Zuckerberg al Parlamento europeo non si preannuncia certo come il trionfo della trasparenza. Almeno questa è l'accusa mossa dal capogruppo dei Socialisti e Democratici, Udo Bullmann, che ha chiesto che l'incontro fissato per martedi' prossimo a Bruxelles si tenga in diretta streaming.   

"I Socialisti e Democratici al Parlamento europeo difendono i diritti degli utenti di Internet in Europa e per questo siamo convinti che le persone debbano sapere come Facebook sta usando i loro dati e se e come sono stati colpiti dallo scandalo di Cambridge Analytica - dice Bullmann - I conservatori e l’estrema destra devono spiegare ai milioni di utenti europei di Facebook la loro decisione di tenere l’incontro con Mark Zuckerberg a porte chiuse. Perché le persone non devono sapere cosa questi ha da dire sull'uso o l'abuso dei loro dati?".

Da qui, l'appello al presidente Tajani "a garantire le trasparenza attraverso la diretta streaming dell'incontro. Se c’è qualcuno che dovrebbe essere a favore di una tale apertura, quello dovrebbe essere proprio Mark Zuckerberg". Dalla presidenza dell'Eurocamera, per il momento, non sono arrivate ancora risposte. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zuckerberg al Parlamento Ue ma a porte chiuse. La sinistra chiede la diretta streaming

Today è in caricamento