rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
La promessa / Ucraina

Zelensky assicura: "Non cederemo il sud dell'Ucraina alla Russia"

Il presidente dopo la visita al fronte: “Ci riprenderemo tutto quello che è nostro”

"Non cederemo il sud del Paese a nessuno, riprenderemo tutto quello che è nostro, il mare sarà ucraino e sicuro". Lo ha detto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, in un video messaggio diffuso su Telegram, al rientro dalla visita a sorpresa ieri nel sud del Paese, a Mykolaiv e Odessa, i due centri strategici sul mar Nero che l'esercito di Vladimir Putin sta cercando di conquistare. Il presidente ha aggiunto di aver parlato con le truppe e la polizia durante la visita.

"Il loro umore è fiducioso e guardandoli negli occhi non c'è dubbio che l'Ucraina vincerà la guerra contro gli invasori russi", ha detto. L'esercito ucraino ha dichiarato di aver respinto gli attacchi russi nei pressi di Severodonetsk, nell'est del Paese, teatro di sanguinosi combattimenti in una guerra che secondo la Nato potrebbe durare "anni". "Le nostre unità hanno respinto l'assalto nella regione di Toshkivka", hanno scritto le forze armate su Facebook, aggiungendo che "il nemico si è ritirato e si sta riorganizzando". Il governatore locale, Sergei Gaidai, ha definito "menzogna" l'idea che i russi controllino la città strategica di Severodonetsk.

Nelle ultime settimane le forze russe hanno concentrato la loro potenza di fuoco nell'Ucraina orientale e meridionale, dopo il tentativo fallito di conquistare la capitale Kiev dopo l'invasione lampo del 24 febbraio. "Le perdite sono elevate. Molte case sono state distrutte, la logistica civile è stata interrotta, ci sono molti problemi sociali", ha riconosciuto Zelensky dopo la visita del fronte meridionale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zelensky assicura: "Non cederemo il sud dell'Ucraina alla Russia"

Today è in caricamento