rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Guerra Russia-Ucraina

Zelensky rimprovera Orban al vertice Ue: “Devi decidere da che parte stare”

Il presidente ucraino interviene al Consiglio europeo e ringrazia i Paesi che stanno aiutando Kiev. Poi l’attacco all’Ungheria

“Italia, grazie per il tuo supporto!”. Il governo di Roma è finito tra i ‘promossi’ nel discorso di Volodymyr Zelensky in videocollegamento col vertice Ue. Il presidente ucraino, dopo aver descritto la situazione drammatica in cui si trova il suo Paese dopo un mese di guerra, ha infatti elencato diversi Stati membri chiarendone il livello di supporto a Kiev. Tra quelli che senza dubbio “stanno con l’Ucraina” ci sono i Paesi dell’Est, i più vicini al conflitto in corso e i più solidali con Kiev. 

Zelensky ha poi ringraziato anche gli altri Paesi dell’Unione europea che stanno sostenendo il popolo ucraino, anche se con alcuni distinguo. “La Grecia credo sia con noi, la Germania è arrivata un po' tardi, il Portogallo… beh, quasi”, ha detto il presidente elencando i singoli Paesi Ue per livello di solidarietà. In fondo alla classifica è finita l’Ungheria di Viktor Orban, palesemente presa di mira nel discorso di Zelensky. 

Settimane fa governo di Budapest è finito sotto accusa per aver siglato un accordo con la Russia per una maxi fornitura di gas fino al 2036 a prezzi cinque volte più bassi che nel resto d’Europa. Il contratto è stato firmato quando la guerra in Ucraina non era ancora cominciata, ma mentre Putin già ammassava soldati ai confini col Paese che di lì a poco avrebbe invaso. Negli ultimi giorni il legame Budapest-Mosca è riemerso con le dichiarazioni del governo magiaro contrario alle sanzioni energetiche ai danni di Mosca. 

Dopo aver elencato gli altri Paesi, Zelensky è arrivato all’Ungheria per dire: “Voglio fermarmi qui ed essere onesto”. “Una volta per tutte, devi decidere tu stesso da che parte stare”, ha aggiunto rivolgendosi direttamente a Viktor Orban. “Sono stato a Budapest, adoro la tua città. Ci sono stato molte volte, è molto bella e ospitale e so che anche tu hai avuto momenti tragici nella tua vita”, ha sottolineato Zelensky. “Ascolta, Viktor, sai cosa sta succedendo a Mariupol?”, ha domandato il presidente ucraino. “Esiti ancora a imporre sanzioni o a mandarci armi? Non c'è più tempo per le esitazioni. È ora di decidere”, ha concluso l’ucraino. Parole durissime alle quali Orban non ha ancora replicato pubblicamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zelensky rimprovera Orban al vertice Ue: “Devi decidere da che parte stare”

Today è in caricamento