rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Attualità Regno Unito

Wagatha Christie: il caso giudiziario delle mogli dei calciatori che ha conquistato l’Inghilterra

Un litigio tra le consorti di Wayne Rooney e Jamie Vardy è al centro dell’attenzione della stampa britannica: ecco perché

Quando il gossip incontra la letteratura. Il caso Wagatha Christie, finito nelle aule di giustizia, è diventato il processo più chiacchierato d’Inghilterra. Il nome del dossier giudiziario è il risultato del gioco di parole tra Wag (wives and girlfriends), l’etichetta affibbiata dalla stampa inglese alle mogli e alle fidanzate dei calciatori, e la celebre scrittrice Agatha Christie. A comportarsi come un personaggio di un giallo è Coleen Rooney, moglie del famoso ex calciatore del Manchester United Wayne Rooney, ormai nota alle cronache per le sua spiccate capacità investigative. 

Tra il 2017 e il 2019 la signora Rooney aveva notato che certe notizie di gossip che riguardavano lei e il suo coniuge apparse sui tabloid inglesi non potevano che provenire da una persona interna alla sua cerchia di amicizie. Di qui sono partite le indagini fai-da-te che hanno portato la donna a ‘smascherare’ la presunta autrice delle soffiate alla stampa.L’accusata è una Wag come lei: si tratta di Rebekah Vardy, moglie del goleador del Leicester City, Jamie Vardy, protagonista dello storica Premier League vinta nel 2016 dal club inglese all’epoca allenato da Claudio Ranieri. 

Gli scoop riguardavano un viaggio di Coleen Rooney in Messico per sottoporsi a una “selezione di genere” del suo bambino, i suoi tentativi di rilanciare la sua carriera televisiva e persino alcuni lavori a casa. Il 9 ottobre 2019 la signora Rooney ha affermato di aver trascorso cinque mesi cercando di capire chi condivideva informazioni su di lei e sulla sua famiglia in base ai post che aveva pubblicato sul suo profio social.

Con un attento sistema di blocco delle amicizie su Instagram, Rooney aveva isolato il profilo dell’amica sospettata di infedeltà, Rebekah Vardy, pubblicando storie con informazioni non veritiere, che poi sistematicamente erano state rilanciate sui tabloid. La moglie dell’ex calciatore del Manchester United ha dunque mostrato a tutti gli screenshot dei contenuti social visualizzati dalla sola moglie del giocatore del Leicester City, poi raccontati alla stampa. La denuncia a mezzo social, con un post, da parte di Coleen Rooney, con tanto di presentazione di presunte prove di colpevolezza, hanno fatto diventare il litigio tra ex amiche un caso nazionale subito amplificato dall’hashtag #WagathaChristie. 

tweet-rooney-wag-2

Qualche mese più tardi, il 13 febbraio 2020, la signora Vardy è apparsa in lacrime in un programma televisivo affermando che lo stress dello scandalo le aveva causato gravi attacchi di ansia e conseguenti ricoveri in ospedale. Ma la signora Rooney ha sempre rifiutato il confronto pubblico con l’ex amica. A giugno 2020 la signora Vardy ha dunque avviato un procedimento per diffamazione contro la signora Rooney. Il caso è finito di fronte ai giudici del Tribunale di Londra a fine novembre dello stesso anno. La causa va avanti con Vardy nel ruolo di parte lesa, ma il vero colpo di scena è arrivato tre mesi fa. 

A febbraio 2022 è stata presentata di fronte ai giudici una clamorosa serie di messaggi dal contenuto volgare tra la signora Vardy e la sua agente Caroline Watt, che gli avvocati della signora Rooney ritenevano fossero sulla loro assistita. 

Ma i legali della controparte hanno garantito alla corte che la signora Vardy non si riferiva alla signora Rooney quando in uno scambio con Watt ha chiamato una donna "brutta put**na”. Alle domande di ulteriori indagini arrivate dagli avvocati della signora Rooney hanno poi risposto i legali di Vardy con un nuovo colpo di scena. I difensori della moglie del calciatore del Leicester City hanno affermato che il telefono della signora Watt era caduto nel Mare del Nord mentre la donna si trovava su una barca sballottata dalle onde.

Il 29 aprile la signora Vardy “sembra aver accettato”, riportano i verbali,  che la sua agente fosse la fonte delle informazioni passate alla stampa. Nel mentre il caso ha conquistato l’attenzione di tanti curiosi, tanto che ormai le novità sul caso Wagatha Christie finiscono con regolarità sulle prime pagine dei giornali inglesi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Wagatha Christie: il caso giudiziario delle mogli dei calciatori che ha conquistato l’Inghilterra

Today è in caricamento