menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una scena di Un altro giro, vincitore del premio Oscar

Una scena di Un altro giro, vincitore del premio Oscar

Premio Lux per il cinema europeo, quest'anno anche i cittadini potranno votare il miglior film

Pubblico ed europarlamentari sono chiamati a scegliere il vincitore e la piattaforma Mymovies mette a disposizione la visione gratuita di due dei tre finalisti

Partono le votazioni per scegliere il vincitore del Premio Lux 2021. Da quest’anno però non sarà solo il Parlamento europeo a decretare il miglior film europeo, ma condividerà questo compito con i cittadini. Il punteggio finale sarà determinato per il 50 per cento dal voto del pubblico e per l'altra metà dal voto degli europarlamentari. Come ha spiegato Sabine Verheyen, presidente della commissione per la Cultura e l’istruzione del Parlamento Europeo, a partire da quest’anno il Premio Lux, che si pone gli obiettivi evidenziare il dibattito pubblico sull'integrazione europea e facilitare la circolazione dei film europei, superando la barriera linguistica che ostacola l'esistenza di un mercato cinematografico comunitario, è organizzato “in partnership con la European Film Academy”. Le tre pellicole arrivate alla fase finale delle selezioni sono state annunciate lo scorso dicembre nel corso dell’European Film Awards (Efa) e sono:

  • “Un altro giro” di Thomas Vinterberg, una coproduzione tra Danimarca, Paesi Bassi e Svezia;
  • “Collective” del regista Alexander Nanau, nato da una collaborazione tra Romania e Lussemburgo;
  • “Corpus Christi” di Jan Komasa, una pellicola polacca-francese

Tutti questi film hanno ottenuto un’elevata risonanza internazionale, tanto che tutti loro sono stati inseriti nelle candidature degli Oscar. “Un altro giro” ha addirittura vinto nella categoria miglior film in lingua straniera quest’anno. Invece, "Collective" oltre ad aver gareggiato in quella categoria, ha fatto parte della cinquina dei migliori documentari del 2021. Per quanto riguarda "Corpus Christi" è stato nominato l'anno scorso, sempre per la categoria miglior film in lingua straniera. Per procedere con le votazioni, che resteranno aperte fino al 23 maggio 2021, basterà connettersi al sito web di Lux Award. L’esito verrà rivelato il 9 giugno durante la cerimonia di premiazione al Parlamento europeo.

L’altra novità di quest’anno è che, poiché il settore cinematografico è stato fortemente colpito dalla pandemia e quindi molte sale non potranno trasmettere le pellicole in presenza, ci sarà la possibilità di visionarle in streaming e gratuitamente. Questo vale per “Collective” e “Corpus Christi”, che sempre a partire dal 4 maggio saranno disponibili sulla piattaforma Mymovies. “La procedura per vedere questi film è molto facile, basta collegarsi alla piattaforma e riservare il proprio posto, come al cinema” ha spiegato Gianluca Guzzo, fondatore di Mymovies. “La prenotazione è fondamentale perché i posti sono limitati, anche se la visione è gratuita e online”, ha aggiunto Guzzo.

Gian Luca Farinelli, direttore Cineteca di Bologna, partner del Premio Lux, ha sottolineato quanto il tris di film candidati sia significativo “ci permettono di conoscere le profonde diversità che uniscono il nostro continente”. Anche il regista di “Collective” Alexander Nanau è dello stesso avviso di Farinelli “dobbiamo parlare della nostra società attraverso il cinema, solo in questo modo possiamo conoscere le diverse realtà che costituiscono l’Ue”. Secondo Nanau i film, soprattutto quelli prodotti nel panorama europeo “trattano temi universali che parlano delle persone europee”. Anche la parlamentare Verheyen concorda con questa visione e ha affermato che “il cinema riflette la società e permette di diffondere i valori europei”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento