La Commissione von der Leyen ottiene la fiducia, più voti di quella di Juncker

La nuova presidente: “Dobbiamo lottare contro i cambiamenti climatici, credo in Gentiloni, sosterrà lo sviluppo sostenibile”

Ursula von Der Leyen - © European Union 2019 - Source : EP

La nuova Commissione europea di Ursula von der Leyen ha ricevuto l'investitura definitiva dal parlamento europeo. I deputati hanno dato la fiducia al nuovo esecutivo con 461 voti a favore, 157 contrari e 89 astenuti .

Più voti di Juncker ma meno di Barroso

UN sostegno superiore a quello che fu dato a Jean-Claude Juncker nel 2004 (423 voti favorevoli, 209 contrari e 67 astensioni) anche se inferiore a quello ricevuto da José Manuel Barroso nel 2010 (488-137-72) e nel 2004 (478-84-98) e anche da Romano Prodi nel 1999 (510-51-28). Nel suo intervento prima del voto von der Leyen ha fatto appello ai deputati affinché sostenessero il suo programma e la sua squadra, con un discorso molto lungo e complesso in cui ha puntato soprattutto sulla doppia priorità della transizione ecologica ed economica verso la neutralità climatica nel 2050, e dell'innovazione digitale. Dopo un omaggio al suo predecessore Juncker, von der Leyen ha esordito sottolineando il fatto che la sua Commissione ha quasi realizzato la parità di genere nella sua composizione (solo un uomo in più rispetto alle donne) e annunciando che così sarà in tutti i gabinetti dei commissari.

Priorità al Clima

Riguardo all'emergenza climatica, von der Leyen ha citato "Venezia sott'acqua" e gli incendi delle foreste in Portogallo, sottolineando che i fenomeni meteorologici estremi sono sempre più intensi e frequenti. "La protezione del nostro clima è una questione esistenziale per l'Europa e per tutto il mondo e non potrebbe essere altrimenti. Vediamo Venezia sott'acqua, le foreste in Portogallo colpite da incendi, la siccità in Lituania; è successo anche in passato, ma non possiamo perdere neanche un secondo, dobbiamo lottare contro il cambiamento climatico", ha affermato. "Se c'è un campo in cui il mondo ha bisogno della leadership dell'Europa, è quello della lotta al cambiamento climatico", ha detto la presidente eletta, che ha affidato al vicepresidente esecutivo olandese Frans Timmermans il coordinamento delle politiche della nuova Commissione nel settore.

Fiducia in Gentiloni

von der Leyen ha ricordato anche di aver affidato al commissario italiano, Paolo Gentiloni, "la messa in opera degli obiettivi Onu per lo sviluppo sostenibile". "Lui ci crede, e io credo in lui", ha detto, senza citare il ruolo di Gentiloni nella sorveglianza dei bilanci degli Stati membri.

Patto si Stabilità

La presidente eletta ha menzionato l'importanza della "flessibilità permessa dal Patto di Stabilità", aggiungendo che bisognerà "dare tempo e spazio per sviluppare le economie e per le riforme strutturali". Sulla digitalizzazione, von der Leyen ha propugnato uno slancio in avanti dell'Ue, con uno sforzo comune per l'innovazione, per restare leader globale.

Torna il commissario alla Cultura

Accogliendo una domanda del Parlamento europeo, la presidente designata ha poi accettato di aggiungere "Cultura e Istruzione" nel nome del portafogli della commissaria bulgara Mariya Gabriel su Innovazione, Ricerca e Giovani. Un'altra novità è l'annuncio di un grande piano contro il cancro, che sarà lanciato, ha detto von der Leyen, dalla nuova commissaria alla Salute, la cipriota Stella Kyriakides. "Quando si guarderà indietro, fra 30 anni, se avremo fatto bene il nostro lavoro, l'Unione europea avrà conseguito la neutralità climatica, sarà in primo piano nel mondo nell'economia digitale, con un equilibrio fra mercato e sociale... Dobbiamo fare la differenza, perché si possa dire, anche fra trent'anni, 'viva l'Europa'", ha concluso von der Leyen.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco gli aerei più pericolosi da non prendere, l'Ue pubblica la 'lista nera'

  • Finlandia, la nuova premier ha 34 anni e due mamme

  • Auto elettriche, 7 Paesi Ue finanziano l'industria delle batterie. C'è anche l'Italia

  • La Disneyland svedese? È un mega centro commerciale (con un reality show)

  • Rivolta nel partito di Farage: “Per attuare la Brexit bisogna votare Johnson”

  • Ue salva banca tedesca. M5s: "All'Italia non è stato permesso"

Torna su
EuropaToday è in caricamento