Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità

L'impegno di von der Leyen: da aprile 100 milioni di dosi al mese in Ue. All'Italia circa 13

La presidente della Commissione promette un raddoppio delle consegne anche grazie al fatto che saranno approvate nuove dosi. Nell'Ue sono state fatte 40 milioni di iniezioni, negli Usa 89 e nel solo Regno Unito 22

Il tempo dei ritardi nella campana di vaccinazione sta arrivando al termine. A partire da aprile all'Unione europea verranno consegnate ogni mese in 100 milioni di dosi di vaccino contro il Covid-19 al mese. Lo ha annunciato la presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, in un'intervista ai giornali tedeschi Stuttgarter Zeitung e Stuttgarter Nachrichten.

Consegne raddoppiate

"Da aprile in poi, le quantità potrebbero raddoppiare secondo i piani dei produttori, anche perché stanno per essere approvati ulteriori vaccini", ha spiegato la leader dell'esecutivo Ue. Si aspetta "una media di circa 100 milioni di dosi al mese nel secondo trimestre, per un totale di 300 milioni entro la fine di giugno". Il che significa che, considerata una distribuzione in base alla popolazione, all'Italia arriverebbero circa 13 milioni di dosi al mese, cioè 430 mila al giorno. L'Unione ha ricevuto 51,5 milioni di dosi entro il 26 febbraio. Bruxelles ha coordinato la strategia di vaccinazione del blocco e ha stretto accordi con le aziende farmaceutiche per rifornire i 27 Stati membri, ma non tutto è andato come previsto e le critiche al pèiano sono state non poche, con alcuni Stati come l'Ungheria che addirittura si sono rivolti a Russia e Cina per un aiuto, per velocizzare la campagna. A pesare soprattutto i ritardi nelle consegne fatte da Pfizer / BioNTech e AstraZeneca / Oxford.

Campagna in ritardo

Al momento circa 40,2 milioni di dosi sono state somministrati nelle 27 nazioni dell'Ue, un cifra piuttosto bassa se la si paragona agli 87,9 milioni negli Stati Uniti e ai 22,9 milioni nel solo Regno Unito, secondo Our World in Data. Come riporta Euronews Pfizer ha aumentato la produzione e la Commissione ha annunciato il mese scorso che aumenterà le consegne al blocco di ulteriori 200 milioni di dosi quest'anno, mentre Moderna, il terzo vaccino attualmente approvato dal regolatore comunitario, aumenterà anche le sue consegne nel 2021 di 150 milioni. dosi. Ora dovrebbero fornire un totale di 860 milioni di dosi entro la fine dell'anno. Tuttavia, AstraZeneca ha annunciato il mese scorso che avrebbe mancato il suo obiettivo di consegna nell'Ue nel secondo trimestre. L'azienda britannica ha consegnato circa la metà di quanto previsto nei primi tre mesi dell'anno. È stato stipulato un contratto per fornire almeno 300 milioni di dosi all'UE.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'impegno di von der Leyen: da aprile 100 milioni di dosi al mese in Ue. All'Italia circa 13

Today è in caricamento