Vittime del rumore, Italia sotto la media Ue. I tedeschi i più “disturbati”

Nel nostro paese, il 16,2% dei cittadini lamenta rumori molesti nel luogo in cui abita. Nella “calme” Germania e Olanda uno ogni quattro 

DAL ZENNARO/ANSA/DEF

Il 17,9% degli europei soffre di disturbi sonori dovuti al rumore proveniente dalla strada o prodotto dai vicini. Un fenomeno che, come era facile immaginare, riguarda soprattutto chi vive in città. E' quanto emerge dai dati raccolti dall'Eurostat e relativi al 2016. Quello che colpisce è che a patire di più questo problema siano paesi come Germania e Olanda, mentre l'Italia si piazza al di sotto della media Ue. 
Nel nostro paese, infatti, è il 16,2% a lamentare rumori molesti, contro il 18,3% del 2015.

Allargando lo sguardo al resto dell'Europa, il paese più “rumoroso” è Malta, con il 26,2% che segnala di essere vittima di disturbi sonori. Al secondo posto, per percentuale di lamentele, si piazza la Germania (25,1%) , seguita da Olanda (24,9%), Portogallo (23,1%), Romania (20,3%), Grecia (19,9%) e Lussemburgo (19,7%).  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In fondo alla classifica, troviamo l'Irlanda, dove solo il 7,9% della popolazione soffre di disturbi sonori. In generale, a livello Ue ad essere più sensibili al rumore sono i 'single', con il 20,8% di persone che si sono lamentate dei vicini o della strada, poi le coppie, con il 17,8%, e infine le famiglie più numerose con il 16,6%. In particolare, il 18,4% delle famiglie senza figli è infastidita dal rumore, mentre la percentuale scende al 17,5% per quelle con figli.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In Svezia non c'è la seconda ondata, l'epidemiologo di Stato: "La nostra strategia è sostenibile"

  • "Chiamatemi Principessa", la figlia illegittima del re vuole i titoli. Ma la Casa reale dice no

  • “Salvini marionetta di Putin”, l'alleato di Berlusconi attacca la Lega

  • La Germania ha deciso: il vaccino per il coronavirus sarà volontario

  • I profitti sono cresciuti del 35%, ma Amazon paga solo il 3% di tasse in più

  • Sempre più Tory contro la violazione dei patti sulla Brexit, Cameron quinto ex premier a dire no

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento