rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Discriminazioni / Danimarca

Vietato chiedere l’età durante i colloqui di lavoro

La legge è entrata in vigore in Danimarca. Il governo spera che questo possa facilitare l'occupazione per le persone più “anziane”

In Danimarca le aziende non potranno più chiedere l'età di coloro che si candidano per un posto di lavoro. L'obiettivo della nuova legge è di impedire ai datori di lavoro di rifiutare i candidati a causa della loro età. Il ministro del Lavoro Peter Hummelgaard ha dichiarato di sperare che la legge offra ai membri più anziani del mercato del lavoro condizioni migliori nella ricerca di un impiego.

"Mi rendo conto che questo divieto non farà tutto, ma invia un segnale forte", ha detto Hummelgaard. "Con questa legge vogliamo evitare che i datori di lavoro filtrino le candidature guardando solo le date di nascita prima di leggerle, e che si occupino effettivamente delle competenze del candidato", ha detto. Il sindacato Hk Privat, che rappresenta circa 100mila lavoratori del settore privato, ha rilevato che il 17 per cento dei suoi iscritti ha dichiarato di aver subito discriminazioni per motivi di età.

Un sondaggio simile condotto lo scorso autunno aveva dato un risultato del 24 per cento alla stessa domanda. Anche i dati sull'occupazione mostrano una tendenza positiva in quest'area. La disoccupazione e la disoccupazione di lunga durata tra i 50 e i 59 anni sono diminuite del 50 per cento nell'ultimo anno, scrive l'agenzia di stampa Ritzau.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vietato chiedere l’età durante i colloqui di lavoro

Today è in caricamento