Coronavirus, Ue stanzia 10 milioni per trovare il vaccino

I fondi serviranno a progetti di ricerca sulla nuova malattia. Intanto, due nuovi casi sono stati scoperti nel Regno Unito. Finora, gli infetti accertati in Europa sono 16

Ricercatori italiani al lavoro sul coronavirus

Gli ultimi casi di infezione in Europa sono stati registrati nel Regno Unito, facendo salire a 16 il numero totale. E dopo aver attivato il mecccnismo di protezione civile per favorire i rimpatri dei cittadini Ue dalla Cina, Bruxelles ha deciso di aumentare gli stanziamenti per le ricerca destinando 10 milioni di euro per progetti sul coronavirus volti "a sviluppare nuovi trattamenti e vaccini". 

I fondi sono subito disponibili e i progetti dovranno essere presentati entro il 12 febbraio "al fine di consentire l'avvio dei lavori di ricerca il più presto possibile". L'obiettivo è di migliorare "la nostra comprensione sulla nuova epidemia di coronavirus" e contribuire "a una gestione clinica più efficiente dei pazienti infetti dal virus, oltre a migliorare la preparazione e la risposta della sanità pubblica". A oggi, casi di coronavirus sono stati registrati in Francia (6), Germania (5), Italia (2), Regno Unito (2) e Finlandia (1).  

"Stiamo lavorando per mitigare le conseguenze di una potenziale maggiore diffusione dell'epidemia - dice Mariya Gabriel, commissaria Ue alla ricerca - Grazie ai finanziamenti di emergenza, sapremo di più sulla malattia. Sono orgogliosa che, dopo i progressi compiuti negli ultimi anni, i nostri centri di supercomputer siano pronti ad aiutare i ricercatori nel loro lavoro per sviluppare nuovi trattamenti e vaccini. Saremo in grado di proteggere meglio il pubblico e di occuparci di più in modo efficace con i focolai attuali e futuri". La Commissione "sta inoltre lavorando a stretto contatto con l'Organizzazione mondiale della sanità e altri attori internazionali per garantire una risposta efficiente e coordinata allo scoppio del coronavirus", si legge in una nota.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Ue, che ha ricordato i diversi progetti già in corso d'opera volti a potenziare la ricerca e la risposta alle emergenze in casi di epidemie di nuovi virus, ha di recente attivato il nuovo meccanismo di protezione civile per il rimpatrio dei primi cittadini europei dalla Cina.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per l'Ue anche l'Italia è zona rossa: si salva solo la Calabria (che però perde il "bollino" verde)

  • Svezia sicura della sua strategia, elimina anche le restrizioni per anziani e vulnerabili

  • L'Olanda manda i malati di Covid in Germania: "Nelle terapie intensive solo 200 posti ancora liberi"

  • Dopo la Brexit il Regno Unito pensa di espellere i senzatetto stranieri

  • La Corte Ue "salva" il taglio dei vitalizi agli eurodeputati italiani

  • Si rifiuta di stringere la mano alle donne. Negata cittadinanza a medico libanese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento