rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
La decisione

Qatargate, l'Ue blocca i fondi alla Ong fondata da Emma Bonino

L'associazione No Peace Without Justice è finita nell'inchiesta sulle mazzette in cambio di influenze insieme a Fight Impunity di Panzeri che però avrebbe scagionato il suo segretario Figa-Talamanca

La Commissione europea ha sospeso l'erogazione dei fondi europei che erano stati aggiudicati da No Peace Without Justice, la Ong fondata da Emma Bonino e che è finita nell'inchiesta sul Qatargate insieme a Fight Impunity di Antonio Panzeri. "Stiamo verificando nel dettaglio quanti fondi siano stati destinati alla ong, che nel passato aveva dei contratti con la Commissione e che pare li abbia soddisfatti", ha spiegato il portavoce dell'esecutivo comunitario, Eric Mamer, nell'annunciare la sospensione dei finanziamenti. Bruxelles ha specificato di non aver invece mai erogato fondi o avuto contratti con Fight Impunity.

Resta da chiarire però il ruolo che ha avuto l'ex commissario Dimitris Avramopoulos, che è nel Consiglio onorario della Ong di Panzeri, e che ha ricevuto da questa un incarico remunerato all'interno da 60mila euro all'anno. Il politico greco ha respinto qualsiasi accusa di illecito, spiegando anche di avere informato la Commissione, così come prevedono le norme per gli ex commissari, del suo nuovo ruolo in piena trasparenza.

Nel Qatargate spunta pure la nomina Ue di Di Maio, l'ex commissario: "Un complotto"

"Abbiamo svolto dei controlli interni riguardo alle attività dell'ex commissario Avramopoulos successive al suo mandato e abbiamo notato che ha visitato diversi commissari" e questi ultimi "hanno descritto gli incontri come brevi visite di cortesia a ex colleghi o alla persona che ha preso il suo posto, Ylva Johansson, o alla sua conoscente di lunga data Stella Kyriakides. In nessuno di questi meeting, da quello che sappiamo, ha rappresentato l'ong 'Fight Impunity' per la quale aveva richiesto l'autorizzazione post-mandato", per poter collaborare con l'organizzazione, ha dichiarato Mamer. Avramopoulos "ha anche incontrato occasionalmente i suoi ex colleghi per brevi incontri privati mentre questi si trovavano in Grecia", ha aggiunto il portavoce.

Dal carcere, in cui si trova ormai dal 9 dicembre, Panzeri, che sarebbe secondo gli inquirenti la mente dell'organizzazione che avrebbe ricevuto ingenti somme di denaro da Qatar e marocco per influenzare le decisioni del Parlamento Ue, starebbe collaborando con gli inquirenti. Secondo alcune informazioni trapelate sulla stampa, l'ex eurodeputato di Pd e Articolo 1, avrebbe scagionato sia Luca Visentini, il segretario generale del sindacato mondiale Ituc, inizialmente arrestato e poi rilasciato, che Niccolo Figa-Talamanca, il segretario generale della Ong No Peace Wothout Justice.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qatargate, l'Ue blocca i fondi alla Ong fondata da Emma Bonino

Today è in caricamento