menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
© European Union 2021 - Source : EP

© European Union 2021 - Source : EP

Dall'Ue sostegno a Conte. Sassoli e von der Leyen: bene la fiducia, serve stabilità

Da Bruxelles arrivano segnali di incoraggiamento al Governo italiano. Il monito della Commissione europea: "Siamo nel mezzo di una crisi gravissima, unire gli sforzi"

All’indomani dello scampato pericolo in Senato, anche l’Ue tira un sospiro di sollievo per la fiducia ottenuta dal governo Conte. L’idea di una crisi al buio, con concrete possibilità di un ritorno anticipato alle urne, ha preoccupato i piani alti delle istituzioni di Bruxelles, che oggi hanno rimesso l’accento sui problemi passati in secondo piano durante la conta in Parlamento. “Siamo nel mezzo di una gravissima crisi”, ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, “e in questo momento abbiamo bisogno di stabilità”, ha aggiunto con riferimento alla situazione italiana. Nel corso della conferenza stampa sulle priorità del semestre portoghese di presidenza del Consiglio Ue, la politica tedesca ha anche rivolto un appello: “Tutti devono mettere insieme i loro sforzi per affrontare la crisi sanitaria ed economica”. Tornando poi sulla sfiorata caduta dell’esecutivo guidato da Giuseppe Conte, la presidente ha chiarito che “la Commissione è in stretto contatto con il Governo italiano sul piano nazionale di Recovery, così come lo è con tutti gli Stati membri. È un lavoro in corso”.

Le parole di Sassoli

Chi conosce bene la situazione del Belpaese è il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, finito qualche giorno fa sotto accusa per aver commentato le vicende politiche del proprio Paese pur nella veste del suo ruolo super partes. “La fiducia è fiducia”, ha detto oggi Sassoli a chi gli chiedeva un commento sui risicati numeri incassati ieri dalla maggioranza ‘giallo-rossa’. Almeno ora “abbiamo la certezza che il Governo italiano risponderà con stabilità e responsabilità agli impegni che la crisi richiede”, sono state le parole rassicuranti di Sassoli durante l’incontro coi giornalisti. “Credo che questa responsabilità il Governo Conte l'abbia assunta”, ha aggiunto il presidente dell’Eurocamera, il quale ritiene che “nel rapporto con la Commissione”, Palazzo Chigi “stia facendo del suo meglio perché il piano di ripresa italiano coincida con gli sforzi che l'Europa deve sostenere”.

ll sostegno della presidenza portoghese

A sorpresa, Conte ha incassato anche l’incoraggiamento del premier portoghese Antonio Costa, presidente di turno del Consiglio Ue. “Sono molto soddisfatto - ha detto - che ci sia stato questo voto”. “È necessaria la stabilità negli Stati membri per avviare questi piani fondamentali”, ha aggiunto con riferimento al piano di Next Generation Eu, “e per il successo di questa ripresa europea in tutti e 27 gli Stati membri”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento