Ue: “Sui rom in Italia si scherza col fuoco”. Salvini: “Sciocchezze, voglio ordine e regole”

Botta e risposta tra la commissaria alla Giustizia Jourova e il vicepremier. “Atteggiamenti che ricordano un passato oscuro e che potrebbe ritornare”

La visita di Salvini in un campo Roma (Archivio)

In Italia sui rom si sta “scherzando col fuoco”, con atteggiamenti “che ricordano un passato oscuro”. È un duro monito quello che arriva adalla commissaria europea alla Giustizia, Vera Jourova, a cui però ha risposto sferzanteil vicepremier Matteo Salvini che ha definito le sue parole “sciocchezze”.

"Credo che si stia giocando con il fuoco, abbiamo visto cosa è successo in passato quando si sono volute isolare determinate comunità: mi ricordo di un documento nazista che parlava della inutilità dei Rom, di 'bocche inutili che non hanno bisogno di mangiare'. Questo ci ricorda un passato oscuro e ci ricorda che se non impariamo la lezione dal passato questo potrebbe ripetersi di nuovo", ha dichiarato Jourova rispondendo alle domande dei giornalisti che chiedevano se l'Ue fosse preoccupata per il moltiplicarsi di 'hate speech' sia on line che offline, anche nei riguardi delle comunità rom, sinti e caminanti. “È per questo che dobbiamo stare allerta perché dalle parole si può passare ai fatti", ha aggiunto Jourova e per questo "stiamo monitorando la situazione in tutti gli Stati membri", ha concluso.

“Ancora sciocchezze da Bruxelles”, è stata la reazione piccata di Salvini che ha poi chiesto: “Perché la signora commissaria non viene a visitare un campo Rom a Roma o Milano, fra armi, illegalità, bambini sfruttati e oggetti rubati? Così magari si sveglia e cambia idea”. “Io voglio ordine e regole. Punto'', ha tagliato corto il ministro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Olanda legalizzerà la 'liquefazione' in alternativa alla cremazione o alla sepoltura dei morti

  • Bimba di 2 anni uccisa dalla polizia, mobilitazione internazionale per chiedere giustizia

  • In Romania una persona su quattro non ha i servizi igienici in casa, in Italia in 360mila

  • “La Germania confina con l’Italia”, la gaffe della presidente della Commissione von der Leyen

  • Perché Polonia e Ungheria bloccano il Recovery fund (e i fondi per l'Italia). E cosa c'entrano i migranti

  • "In Cina già 1 milione di persone vaccinate dal Covid". Ma il farmaco è ancora in fase sperimentale

Torna su
EuropaToday è in caricamento