rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
La crisi / Ucraina

L'Ue lancia una missione di "consulenza" in Ucraina

Secondo il quotidiano Die Welt, Kiev chiedeva un addestramento dell'esercito sul campo. Ma Germania e Italia si sarebbero opposte

"Abbiamo raggiunto un accordo di principio con l'Unione europea" secondo cui "l'Ue lancerà una missione di formazione militare consultiva in Ucraina". Lo ha annunciato il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, al termine del suo incontro con i ministri degli Esteri dell'Ue a Bruxelles. Kuleba esprime soddisfazione, anche se secondo il quotidiano tedesco Die Welt, la richiesta di Kiev era un po' più ambiziosa di una "consulenza": l'Ucraina avrebbe voluto una missione di addestramento sul campo per i suoi militari, ma a quanto pare alcuni Paesi membri si sarebbero opposti, tra cui Germania e Italia.

Secondo il quotidiano tedesco, la richiesta di Kiev sarebbe stata inoltrata la scorsa settimana, sostenuta da Polonia, Estonia, Lettonia e Lituania, e prevedeva un addestramento teorico e pratico dei militari ucraini nel loro Paese. "Germania e Italia" si sarebbero però espresse "con forza" contro l'invio di soldati dei loro eserciti sul campo (l'Ue non ha ancora delle sue truppe vere e proprie). Berlino ha negato di aver fatto pressioni, ma alla fine, come confermato dal ministro ucraino Kuleba, la decisione degli "organi competenti" dell'Ue sarebbe stata quella di svolgere per l'Ucraina una più blanda missione di consulenza nell'ambito dello Strumento europeo per la pace (Epf). L'iniziativa dovrebbe durare inizialmente per un anno, per essere poi sottoposta a valutazione. 

"Non si tratta di forze di combattimento, ma è un nuovo elemento nella cooperazione tra Ucraina e Ue - ha detto Kuleba - I dettagli, i parametri principali e il calendario, devono essere ancora discussi, ma è importante il fatto che apriamo una nuova pagina nelle nostre relazioni", ha specificato Kuleba.
"Ho anche chiesto ai colleghi Ue di garantire all'Ucraina la prospettiva europea" perché "inviare il messaggio chiaro alla Russia" su questo è "la miglior decisione strategica che l'Ue possa prendere ora per migliorare la situazione della sicurezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ue lancia una missione di "consulenza" in Ucraina

Today è in caricamento