menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L’Ue tende la mano a Biden: collaborazione su Covid, clima e sicurezza

Bruxelles propone una nuova agenda all'alleato 'ritrovato' e archivia i quattro anni di presidenza Trump. Per ripartire da zero su Green deal e vaccino, passando per le tensioni sul commercio

“La vittoria del presidente eletto Joe Biden e della vicepresidente eletta Kamala Harris” se combinata con “un'Unione europea più decisa e capace” apre le porta a “un'opportunità irripetibile per progettare una nuova agenda transatlantica per la cooperazione globale”. La Commissione europea ha proposto oggi una nuova agenda transatlantica alla futura amministrazione americana, volta a perseguire “interessi comuni” facendo leva sulla “forza collettiva” delle due superpotenze Ue. 

Valori e interessi

“L'alleanza transatlantica si basa su valori e storia condivisi, ma anche su interessi: costruire un mondo più forte, più pacifico e più prospero”, ha ricordato Ursula von der Leyen, presiedete della Commissione europea. La nuova agenda, nello specifico, riguarda quattro aree: lotta e prevenzione al Covid-19, cambiamento climatico e tutela dell’ambiente, tecnologia e commercio e sicurezza globale. “Quando il partenariato transatlantico è forte, l'Ue e gli Stati Uniti sono entrambi più forti”, ha sottolineato la tedesca.

Vaccino e Covid

Tra le richieste espresse oggi alla Casa Bianca che verrà c’è quella di “collaborare con gli Stati Uniti per garantire finanziamenti per lo sviluppo e l'equa distribuzione globale di vaccini, test e trattamenti, sviluppare capacità congiunte di preparazione e risposta, facilitare il commercio di beni medici essenziali e rafforzare l'Organizzazione mondiale della sanità”. 

Green deal e clima

Quanto al clima, l’Ue propone di stabilire “un'agenda verde transatlantica globale” assieme a “un'iniziativa commerciale e climatica congiunta”, che includa “misure per evitare la rilocalizzazione delle emissioni carboniche”. “L'Ue desidera lavorare a stretto contatto con gli Stati Uniti per risolvere i problemi commerciali bilaterali attraverso soluzioni negoziate”, si legge ancora nella proposta, “per guidare la riforma dell'Organizzazione mondiale del commercio e per istituire un nuovo Consiglio Ue-Usa per il commercio e la tecnologia”. Si chiede, insomma, un cambio di passo deciso rispetto ai dazi e alle guerre commerciali che hanno caratterizzato l'amministrazione di Donald Trump. 

Web e piattaforme

Inoltre, l'Ue vorrebbe un dialogo più stretto con gli Stati Uniti sulla responsabilità delle piattaforme online e i BigTech, per lavorare insieme sulla tassazione equa e sulle distorsioni del mercato e sviluppare un approccio comune alla protezione delle tecnologie strategiche. 

Sicurezza

“Un forte partenariato Ue-Usa sarà fondamentale per sostenere i valori democratici, nonché la stabilità, la prosperità e la risoluzione dei conflitti globali e regionali”, precisa la Commissione. Di qui l’ok dell’Ue al vertice per la democrazia proposto dal presidente eletto Biden. “Con le nostre proposte concrete di cooperazione sotto la futura amministrazione Biden, stiamo inviando messaggi forti ai nostri amici e alleati statunitensi", ha detto Josep Borrell, Alto rappresentante Ue per la politica estera. "Guardiamo avanti, non indietro", ha aggiunto il politico spagnolo che vuole costruire "una partnership che offra prosperità, stabilità, pace e sicurezza ai cittadini nei nostri continenti e in tutto il mondo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento