rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cyber war / Russia

Operazione "russi sobri": così l'Ucraina ha cercato di bloccare l'alcol a Mosca

L'operazione rivelata Mykhailo Fedorov, vice primo ministro del governo di Kiev. Nell’attacco, più di 80 sistemi sono stati danneggiati

Gli hacker ucraini hanno mandato in tilt la piattaforma contabile per la distribuzione di alcolici in Russia. Il sito, progettato per registrare l'acquisto e la vendita di alcolici da parte delle imprese, è stato violato dall'Esercito informatico dell'Ucraina, un'organizzazione di volontari. “Abbiamo deciso che le persone dovevano essere sobrie per poter affrontare la propaganda a cui il governo russo le sottopone", ha detto Mykhaïlo Fedorov, vice primo ministro ucraino e responsabile delle questioni digitali, in una conferenza stampa durante la quale ha confermato l’attacco.

Durante l’incontro con i giornalisti, riporta LeSoir, il vice primo ministro ha preferito non svelare troppi dettagli sugli attacchi hacker in quanto "sarebbe controproducente rivelarli ora", ha detto. In generale, ha affermato, la potenza russa nel dominio cibernetico è stata "sopravvalutata". Anche i siti dell'Fsb (Servizio federale per la sicurezza) e del Cremlino sono stati abbattuti ha detto Fedorov. In totale, "più di 80 sistemi russi sono stati danneggiati", ha dichiarato il vice primo ministro, tra questi RuTube (l'equivalente russo di YouTube), che è stato paralizzato da un attacco informatico all'inizio della settimana.

L’attacco contro la piattaforma RuTube è stato molto violento, tanto che per un momento si è pensato che il servizio fosse impossibile da ripristinare. “RuTube non è recuperabile perché il codice del sito web è stato completamente rimosso durante un recente attacco informatico. Allo stesso tempo, i dipendenti del servizio non sanno ancora se gli aggressori abbiano ancora accesso al sistema”, si legge sul gruppo Telegram IT Army of ucraine. “A seguito dell'attacco a Rutube, sono stati colpiti più del 75 per cento delle basi e dell'infrastruttura della versione principale e il 90 per cento dei backup e dei cluster per il ripristino dei database, ha spiegato il servizio stampa dell'hosting video”, continua il messaggio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "russi sobri": così l'Ucraina ha cercato di bloccare l'alcol a Mosca

Today è in caricamento