Gli autisti di Uber vogliono i dati che l'azienda raccoglie sul loro lavoro

Nel Regno Unito un ex autista ha dato il via a una battaglia legale per ottenere tutte le informazioni riguardo a viaggi, valutazioni degli utenti e sistemi di profilazione. In gioco c'è la possibilità di innovazione

Foto Ansa EPA/ERIK S. LESSER

Nel Regno Unito è in corso una battaglia tra Uber e i suoi autisti, con questi ultimi che vogliono ottenere tutti i dati che la compagnia detiene sul loro lavoro.

I dati

Uber raccoglie enormi quantità di dati su utenti e driver a partire dalle rotte e classificazioni delle prestazioni, fino a quali lingue parlano i conducenti. Tutti dati che l'azienda utilizza per ottimizzare i propri servizi. Ma questi potrebbero essere di grande valore anche per i conducenti permettendogli di calcolare i guadagni orari e capire come vengono assegnati i loro lavori.

La battaglia legale

Come racconta Politico la battaglia legale è iniziata quando l'ex autista James Farrar ha richiesto i dati raccolti da Uber su di lui. Nonostante ai sensi del GDPR i cittadini europei abbiano diritto di richiedere qualsiasi dato che una società detenga su di essi, a lui furono fornite solo informazioni limitate mentre tempi di accesso e disconnessione precisi, tutti i dati sulla posizione, le singole valutazioni e recensioni, gli sono state negate, così come non sono state date informazioni su come i profili dei conducenti di Uber influenzano il lavoro che a loro viene assegnato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le aziende difendono i propri segreti

Aziende digitali come Uber, Facebook e Amazon accumulano enormi quantità di dati su clienti e partner e chiaramente un maggiore accesso a queste informazioni potrebbe favorire l'innovazione. Queste imprese hanno però paura di rivelare i segreti del loro successo e quindi oppongono resistenza. Farrar è però determinato a portare a termine la sua battaglia. “Lo faccio per tutti, questo è il campo di battaglia del futuro”, ha detto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per l'Ue anche l'Italia è zona rossa: si salva solo la Calabria (che però perde il "bollino" verde)

  • Svezia sicura della sua strategia, elimina anche le restrizioni per anziani e vulnerabili

  • L'Olanda manda i malati di Covid in Germania: "Nelle terapie intensive solo 200 posti ancora liberi"

  • Dopo la Brexit il Regno Unito pensa di espellere i senzatetto stranieri

  • La Corte Ue "salva" il taglio dei vitalizi agli eurodeputati italiani

  • Si rifiuta di stringere la mano alle donne. Negata cittadinanza a medico libanese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento