Lotta alle fake news, Twitter chiude migliaia di account fasulli

Servivano a amplificare propaganda di governi come quello cinese nella crisi di Hong Kong, o di quello saudita nel conflitto in Yemen. Ma sotto accusa ci sono anche i popolari spagnoli

Foto Ansa EPA/JUSTIN LANE

Migliaia di account falsi creati in tutto il mondo allo scopo di diffondere fake news. Twitter ha deciso di fare una mega pulizia per eliminare finti profili di propaganda governativi di vari Paesi del mondo come Emirati Arabi Uniti, Egitto, Cina ma anche Spagna ed Ecuador. Quelli cinesi erano accusati di disturbare il movimento di protesta di Hong Kong, altri di amplificare messaggi filo-sauditi provenienti dall'Egitto e dagli Emirati Arabi Uniti e diretti in Qatar e Yemen, ha fatto sapere la compagnia del social network. Sono stati inoltre sospesi account falsi in Spagna ed Ecuador.

Nel dettaglio, Twitter ha bandito dalla sua piattaforma 4.248 account operati dagli Emirati e diretti a Qatar e Yemen. Gli argomenti dei tweet spaziavano dalla guerra civile nello Yemen al gruppo armato sciita degli Huthi. Altri 273 account eliminati erano utilizzati da Emirati ed Egitto per condurre una "operazione d'informazione sfaccettata con il Qatar come target primario", insieme ad altri Paesi come l'Iran, e per far circolare messaggi a sostegno del governo saudita. Altri sei account sospesi erano collegati all'apparato informativo statale dell'Arabia Saudita. In Spagna Twitter ha rimosso 265 account fake operati dal Partito popolare. In Ecuador, invece, in estate sono stati eliminati poco più di mille account legati al partito Alianza País. In Cina infine, dove ad agosto era stata individuata una rete di 200mila account fasulli volta a "seminare discordia sul movimento di protesta ad Hong Kong", sono stati eliminati 4.301 account.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Naufragio fece 1000 morti, Corte Ue: “Italia risarcisca”

  • Nuovi diesel sotto accusa: “Inquinano fino a 1000 volte quanto dichiarato dai test ufficiali”

  • “Vietata la bandiera italiana al Parlamento europeo”, la Lega attacca Sassoli

  • Smog, Italia è il secondo Paese Ue più inquinato dopo la Romania

  • Aereo abbattuto a Teheran per errore, sei i precedenti dal 1973

  • "Proteggere le giovani donne dall'immigrazione": Austria verso stop a velo nelle scuole

Torna su
EuropaToday è in caricamento