rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cambiamenti

Cinque cose di Twitter che potrebbero cambiare con Musk

Il miliardario sudafricano ha già comunicato che la piattaforma subirà parecchie modifiche molti delle quali riguardanti la libertà di espressione

Elon Musk ha acquistato Twitter per 44 miliardi di dollari, nonostante l'opposizione iniziale del consiglio di amministrazione. Autodichiarato “assolutista della liberà di parola” l'imprenditore sudafricano ha già comunicato che la piattaforma subirà non pochi cambiamenti, molti dei quali riguardanti la libertà di espressione. “La libertà di parola è il fondamento di una democrazia funzionante, e Twitter è la piazza pubblica digitale dove si discutono questioni vitali per il futuro dell'umanità", ha detto Musk, nel suo primo tweet come nuovo capo del social network. Ma cosa cambierà in concreto con l’arrivo dell’imprenditore della Silicon Valley?

Il ritorno di Donald Trump?

Secondo alcuni osservatori, spiega il Guardian, Elon Musk potrebbe riautorizzare gli account cancellati, compresi quelli di Donald Trump, sospeso permanentemente da Twitter nel gennaio 2021 per aver incitato le violenze di Capitol Hill, e alcuni dei suoi sostenitori. "Affidare le redini di Twitter al signor Musk scatenerà sicuramente teorie cospirative che la piattaforma ha cercato di sopprimere", ha sostenuto Angelo Carusone, presidente della Ong progressista Media Matters for America. "Ogni tentativo di usare la piattaforma per condividere informazioni legittime sarà oscurato da un pantano tossico di disinformazione".

Questo mese l’imprenditore si è detto "molto diffidente nei confronti dei divieti permanenti" su Twitter e ha affermato che preferirebbe un sistema di “timeout”, ovvero un ban temporaneo, tuttavia, almeno per il momento Musk non ha affrontato direttamente la questione dell'account dell'ex presidente Usa, che prima della sua cancellazione aveva quasi 89 milioni di seguaci.

Ambiente normativo più stretto

Per il momento Musk ha dichiarato che nella sua piattaforma saranno vietati solamente i contenuti illegali, ma non ha deciso se proibire il razzismo, le molestie e una serie di argomenti ritenuti problematici. Dovrà ovviamente confrontarsi con il fatto che l'industria dei social media è soggetta a regolamentazioni sempre più stringenti, soprattutto in Europa dove la scorsa settimana, l'Ue sta per approvare definitivamente il Digital Services Act, in base al quale aziende come Twitter, Facebook e Google dovranno fare di più per eliminare fake news e contenuti ritenuti pericolosi o affrontare multe multimilionarie. Ma se quella europea è la più stringente, non mancano le iniziative anche in Regno Unito dove a fine anno entrerà in vigore una legge sulla sicurezza online e negli Stati Uniti dove si sta discutendo della creazione di un nuovo ufficio per la sicurezza digitale presso la Federal Trade Commission e la creazione di nuovi requisiti di sicurezza per i bambini per le aziende tecnologiche.

I profitti

Durante un TedTalk Musk ha affermato di non star “comprando Twitter per i soldi, ma per il futuro della civiltà”, tuttavia, l’uomo più ricco del mondo potrebbe avere qualche interesse economico, oltre che filantropico. L’imprenditore ha suggerito in un tweet cancellato all'inizio di questo mese che la pubblicità dovrebbe essere rimossa per gli utenti premium Blue di Twitter. E poiché Twitter ha storicamente fatto il 90 per cento del suo profitto dagli annunci, farlo sarebbe un grande cambiamento per il modello di reddito dell'azienda. Gli investitori di Twitter sono stati a lungo preoccupati per le entrate della società e la crescita degli utenti. Nei suoi ultimi risultati trimestrali, le entrate sono cresciute più lentamente del previsto, nonostante l'aumento del 22 per cento a 1,6 miliardi di dollari negli ultimi tre mesi del 2021.

Il pulsante di modifica

L'introduzione del famoso pulsante "modifica" è un vecchio dibattito sulla piattaforma, che a differenza di Facebook o Instagram non permette questa funzione. All'inizio di questo mese, subito dopo aver dichiarato di essere entrato in possesso di circa il 9 per cento delle azioni, Musk aveva sondato gli utenti della piattaforma sull'introduzione di un pulsante che permette agli utenti di modificare un tweet dopo la sua pubblicazione. Circa 4,4 milioni di utenti hanno votato e il 73 percento di loro si è dichiarato a favore dell'implementazione di questa funzione. Coincidenza o no, il social network ha annunciato il giorno dopo che stava lavorando da un anno su un'opzione per modificare un tweet.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque cose di Twitter che potrebbero cambiare con Musk

Today è in caricamento