Trump: “Ho molti problemi con l’Unione europea”. E minaccia una guerra commerciale

Secondo il capo della Casa Bianca, Bruxelles sarebbe “molto, molto ingiusta con gli Stati Uniti per quanto riguarda il commercio”. E ne ha anche per Theresa May: “Sarei stato più duro nei negoziati”   

© European Union , 2017 / Source: EC - Audiovisual Service / Photo: Etienne Ansotte

Il Donald Trump in versione moderata di Davos è già un ricordo. Sono bastati appena una manciata di giorni perché il presidente Usa tornasse a polemizzare sulla questione commerciale. Dichiarando senza troppi giri di parole di avere "molti problemi con l'Unione europea" perché "è molto, molto ingiusta con gli Stati Uniti per quanto riguarda il commercio”. 

In guerra commerciale?

Nel corso di una intervista rilasciata a Piers Morgan, conduttore televisivo britannico con cui è legato da amicizia dai tempi dello show The Apprentice, Trump ha spiegato: “Io rappresento gli Stati Uniti, e questa è una situazione molto ingiusta, non riusciamo a far entrare i nostri prodotti, è molto difficile. E invece loro mandano il loro prodotti da noi, niente tasse o molto ridotte”. Una situazione che, fa capire il capo della Casa Bianca, potrebbe portare a gli Usa ad aprire una guerra commerciale con Bruxelles: “Ho molti problemi con l'Unione europea e questo potrebbe trasformarsi in qualcosa di molto grande dal punto di vista commerciale”, qualcosa che “si rivelerebbe a loro danno”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il senso di Trump per la Brexit 

Nel corso dell’intervista, Trump ha anche “bacchettato” la premier britannica Theresa May per come sta gestendo i colloqui con Bruxelles per l'uscita dall'Unione europa. A una domanda se, al posto della May, si sarebbe comportato alla stesso modo, ha risposto deciso: "Se avrei negoziato in quel modo? No, avrei avuto un atteggiamento diverso". E poi, ulteriormente pressato, ha aggiunto: "Avrei detto che l'Ue non è come dicono dovrebbe essere. Sarei stato più duro per uscire". Trump non è molto amato nel Regno Unito dove nei mesi scorsi una petizione per impedirgli la visita ha raccolto oltre un milione e 800mila firme. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In Svezia non c'è la seconda ondata, l'epidemiologo di Stato: "La nostra strategia è sostenibile"

  • "Chiamatemi Principessa", la figlia illegittima del re vuole i titoli. Ma la Casa reale dice no

  • Altro che furbetti del reddito di cittadinanza, Parigi perde 14 miliardi l'anno per frodi al welfare

  • “Salvini marionetta di Putin”, l'alleato di Berlusconi attacca la Lega

  • Non basta la seconda ondata, Francia alle prese anche con la 'sindrome da post-Covid'

  • La Germania ha deciso: il vaccino per il coronavirus sarà volontario

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento