Lunedì, 18 Ottobre 2021
Attualità

L'Europarlamento condanna l'assalto a Capitoll Hill, Fratelli d'Italia vota contro e la Lega si astiene

Il Movimento Cinque Stelle: "Occasione persa, hanno gettato la maschera". Il Carroccio: "Sinistra strumentalizza, noi condanniamo sia gli assalti al Congresso che gli eccessi di Black Lives matters"

Nel giorno della proclamazione di Joe Biden come nuovo presidente degli Stati Uniti il Parlamento europeo ha discusso le prospettive che si aprono nuovamente per le relazione transatlantiche con la fine dell'era di Donald Trump. In una relazione sulla Politica estera e di sicurezza comune i deputati hanno deciso di inserire una ferma condanna dell'assalto a Capitol Hill con una mossa che però non è piaciuta né a Fratelli d'Italia né alla Lega, con i primi che hanno votato contro e i secondi che si sono astenuti.

L'emendamento

A scatenare le proteste dei due partiti della destra italiana è stato nello specifico un emendamento presentato dal gruppo socialista alla relazione dell'eurodeputato McAllister, nel quale si condanna “con la massima fermezza l'attacco perpetrato al Congresso degli Stati Uniti da un gruppo di rivoltosi incitati dalle teorie cospirative del Presidente Donald Trump e dalle accuse infondate di brogli nelle elezioni presidenziali del 3 novembre 2020”. Il testo dell'emendamento, approvato 523 sì, 90 contrari e 65 astenuti, continua affermando di confidare “nel fatto che gli Stati Uniti garantiranno un pacifico passaggio di poteri al Presidente eletto Joseph Biden e alla vicepresidente eletta Kamala Harris”, e dicendo che il Parlamento “è allarmato per l'ascesa del populismo e dell'estremismo su entrambe le sponde dell'Atlantico e sottolinea l'urgente necessità di difendere la democrazia, i diritti umani e lo Stato di diritto a livello globale”.

Le critiche del Movimento 5 Stelle

Opponendosi a questo emendamento “Fratelli d'Italia e Lega perdono l’occasione di esprimere, nel giorno della proclamazione di Biden, la doverosa solidarietà al popolo americano e rinnegano, al contempo, anche la difesa di alcuni valori intrinsechi nella alleanza Usa-Ue”, ha attaccato a nome del Movimento 5 Stelle, Fabio Massimo Castaldo, il vicepresidente dell'Aula, secondo cui “sui valori della libertà, della democrazia e del multilateralismo non possono esserci distinguo o eccezioni”, mentre i partiti di Giorgia Meloni e Matteo Salvini “con questo loro voto hanno gettato la maschera”, prendendo una posizione “incomprensibile”. Sulla strada del sovranismo “o si finisce orbaniani o, peggio ancora, amici di Jake Angeli”, ha concluso Castaldo, riferendosi allo “sciamano”, uno dei volti della rivolta di Capitoll Hill.

La risposta della Lega...

Il Carroccio ha respinto le accuse e in una nota ha accusato la sinistra di voler “strumentalizzare” quanto accaduti a Washington. “La Lega condanna e ha sempre condannato ogni forma di violenza, senza se e senza ma, dagli assalti al Congresso alle derive estremiste del Black Lives Matters”, ma è “sbagliato e inaccettabile che forze di sinistra strumentalizzino i fatti di Capitol Hill per attaccare politicamente i propri avversari politici”. Gli eurodeputati del partito di Salvini affermano di essersi astenuti perché non possono “accettare che il pregiudizio delle sinistre europee sfrutti quei vergognosi episodi di violenza solo per prendersela con lo spauracchio ‘populista’ anche in Ue”.

...e quella di Fratelli d'Italia

Più o meno la stessa linea di Fratelli d'Italia, la cui leader Giorgia Meloni è stata considerata in questi anni l'esponente politico italiano più vicino a Trump.  “Noi condanniamo la violenza sempre, sia quando a compierla sono i sostenitori di Trump sia quando si tratta dei gruppi estremisti di Antifa e Black Lives Matter, nei confronti dei quali la sinistra ha scandalosamente taciuto - attacca Carlo Fidanza, capodelegazione di FdI al Parlamento europeo e responsabile esteri del partito - Ci si appella allo stato di diritto contro Trump, e prima ancora contro Polonia e Ungheria, poi si sostiene un’Ue che continua a fare accordi con la Cina dove i diritti civili vengono calpestati ogni giorno. Pd e M5S sono maestri nell’indignazione a senso unico e nelle ricostruzioni faziose, a cui noi non abbiamo alcuna intenzione di prestarci”, conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Europarlamento condanna l'assalto a Capitoll Hill, Fratelli d'Italia vota contro e la Lega si astiene

Today è in caricamento