rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
L'intesa

TikTok elimina gli spot su alcol e sigarette dai contenuti brandizzati

Accordo con l'Ue dopo la denuncia delle associazioni di consumatori sui rischi per i bambini

Niente più pubblicità su alcol e sigarette, ma anche sui modi per arricchirsi facilmente, nei contenuti brandizzati. E una stretta sugli annunci più rischiosi per i bambini. Sono questi alcuni degli impegni sottoscritti da TikTok con la Commissione europea. 

L'intesa arriva dopo una serie di denunce della Beuc, la rete delle associazioni di consumatori europee, che tra le altre cose aveva accusato il famoso social media di non proteggere gli utenti più piccoli dalla pubblicità occulta e dai contenuti inappropriati, violando dunque le norme Ue in materia. In seguito a queste segnalazioni, la Commissione e la rete delle autorità nazionali per la protezione dei consumatori (Cpc), hanno avviato un dialogo con TikTok che si è concluso con la sottoscrizione di una serie di impegni da parte del social cinese. Ecco quali sono: 

  • Gli utenti possono adesso segnalare annunci pubblicitari e offerte che potrebbero potenzialmente spingere o indurre i bambini ad acquistare beni o servizi
  • I contenuti brandizzati devono rispettare una politica di protezione degli utenti, che vieta la promozione di prodotti e servizi inappropriati, come alcol, schemi per "arricchirsi rapidamente" e sigarette
  • Agli utenti viene richiesto di attivare un interruttore quando pubblicano contenuti che contengono parole chiave relative a un marchio
  • Se un utente ha più di 10.000 follower, i suoi video vengono esaminati da TikTok e dovranno rispettare le linee guida del social sui contenuti brandizzati
  • TikTok deve chiarire agli utenti come acquistare e utilizzare monete, e delle finestre popup forniranno il prezzo stimato in valute locali. I consumatori possono recedere entro 14 giorni dall'acquisto e sarà disponibile anche una cronologia degli acquisti
  • Il social dovrà anche chiarire come ottenere premi e come inviare regali, per i quali gli utenti potranno calcolare facilmente il prezzo
  • La pubblicità a pagamento nei video sarà identificata con una nuova etichetta, la cui efficacia sarà testata da una terza parte
  • Gli utenti possono segnalare contenuti brandizzati occulti e verranno implementate nuove regole per hashtag ed etichette

A monitorare il rispetto di tali impegni sarà la Cpc, la rete di cooperazione per la protezione dei consumatori, che presterà particolare attenzione sull'esposizione dei bambini alle pratiche commerciali di TikTok. Per quanto riguarda la pubblicità personalizzata, per esempio, la Cpc valuterà il rispetto alla luce dei “5 principi chiave della pubblicità equa per i bambini", documento adottato di recente a livello Ue e che fissa dei limiti all'esposizione dei più piccoli al marketing su internet.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

TikTok elimina gli spot su alcol e sigarette dai contenuti brandizzati

Today è in caricamento