rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
La mossa / Russia

Cosa sono i Terminator, l'ultima terribile arma schierata da Putin in Ucraina

Si tratta di carri armati speciali, che servono a proteggere quelli tradizionali nella guerriglia urbana, e sono dotati di apparecchiature pensate per uccidere la fanteria nemica

La Russia ha schierato i carri armati 'Terminator' nell'offensiva nel Donbass. I veicoli, marchiati con la lettera V, un simbolo pro-guerra nella Federazione, sono stati filmati mentre pattugliavano le strade di Severodonesk, una città nella regione russofona di Luhansk nel Donbas, che Vladimir Putin vuole conquistare. I media statali russi hanno confermato ila notizia data anche dall'intelligence britannica, in tutto dovrebbero essere nove.

Come riporta il Times, i canali di Telegram pro-Cremlino hanno festeggiato il loro arrivo. Aleksandr Sladkov, un reporter di guerra, ha detto: “Grazie a Dio! Abbiamo Terminator! Forse avranno difetti tecnici, e forse il loro utilizzo diventerà chiaro solo nella pratica, ma questo è un progresso!”. Il loro nome vero è BMPT e sono prodotti dall'azienda russa Uralvagonzavod. Si tratta di veicoli dotati di un equipaggiamento particolare che è stato realizzato per supportare i carri armati tradizionali nelle aree urbane. Questo perché dopo l'esperienza nella battaglia di Grozny del 1993-94 in Cecenia, dove i corazzati vennero decimati a colpi di lanciarazzi da piccoli gruppi di miliziani annidati in ogni singola casa, Mosca decise di avviare la produzione di un carro armato per affiancare la fanteria e preparare l'avanzata dei tank da battaglia.

Gli aggiornamenti in diretta dal conflitto

Il presidente Putin aveva inizialmente resistito al dispiegamento di questi mezzi già sperimentati dall'esercito russo in Siria, e che sono dotati di quattro lanciamissili anticarro, due cannoni da 30 mm, due lanciagranate e una mitragliatrice e che raggiungono una velocità massima di 60 chilometri all'ora. I Terminator sono anche dotati di un'armatura reattiva esplosiva "Relikt" altamente efficace, che invia un'esplosione verso l'esterno quando viene colpita per limitare i danni. È talmente avanzato che il comandante riceve in tempo reale le varie informazioni su un display televisivo. Ma è anche molto costoso.

Justin Crump, un veterano dell'esercito britannico, ha detto a Sky News che il dispiegamento del Terminator intorno a Severodonetsk, mostra la "determinazione ad assaltare quella città" da parte delle forze armate russe. Il mezzo "è progettato per svolgere il lavoro di fanteria a supporto dei carri armati. Quindi è un carro armato con una torretta progettata per sopprimere la fanteria nemica", ha spiegato.

La Russia, secondo fonti di intelligence occidentali, ha una capacità di produzione annuale di circa 250 carri armati. In tre mesi di guerra, con almeno 500 tank distrutti dalle forze ucraine, avrebbe quindi già perso due anni di produzione. E il mostro corazzato russo per eccellenza, il T-14 Armata, che sarebbe invisibile ai radar, ancora non ha fatto il suo debutto in guerra. Di questi Mosca ne avrebbe a disposizione solo un centinaio. L'altro mezzo invisibile è il caccia stealth T-50, il Sukhoi Su-57, che invece secondo la tv di Stato russa "è già operativo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa sono i Terminator, l'ultima terribile arma schierata da Putin in Ucraina

Today è in caricamento