rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Attualità

Lo #Swedengate, lo scandalo per l’abitudine svedese di non invitare a tavola gli ospiti

In Svezia è normale far venire una persona a casa ma non condividere il pasto quando è ora di mangiare, lasciandola in un'altra stanza

Se vi trovate in Svezia e qualcuno a fine giornata vi invita a casa, fareste bene a non dare per scontato che vi sarà offerta la cena. Come emerso da diverse testimonianze, diventate virali negli ultimi giorni sui social, gli svedesi sono soliti andare in cucina a mangiare senza neanche invitare l’ospite a sedersi a tavola. Anzi, al malcapitato viene addirittura chiesto di attendere in un’altra stanza per non disturbare chi sta mangiando. L’invito a casa senza pasto incluso sarà anche normale in Svezia, ma nel resto del mondo ha generato sconcerto e disappunto. Tanto che l’hashtag #Swedengate, lo scandalo svedese, è letteralmente esploso su Twitter.

Tutto è cominciato su Reddit, un social network meno noto al grande pubblico europeo, ma molto influente negli Stati Uniti. “Qual è la cosa più strana che hai dovuto fare a casa di qualcuno per via della sua cultura o religione?”, ha chiesto un utente. Tra le tante risposte, due riguardavano proprio la Svezia. “Ricordo di essere andato a casa di un amico svedese - ha scritto una persona - e mentre stavamo giocando nella sua stanza, la loro madre ha detto che la cena era pronta. Quindi mi ha chiesto di ASPETTARE nella sua stanza mentre gli altri mangiavano. Allucinante”. 

“Una volta - recita un altro aneddoto sull’ospitalità svedese - sono rimasto a dormire a casa di un amico. Quando ci siamo svegliati, mi ha detto che sarebbe andato al piano di sotto a fare una cosa. Dopo 15 minuti, sono sceso per vedere cosa c***o stava succedendo e l'ho trovato mentre faceva colazione” con la famiglia. “Mi vedono e mi dicono che hanno quasi finito”, ha aggiunto l'utente. “Ci penso ancora 25 anni dopo”.

FUF6NE-WYAEgHw1_p3jo2x-2

I messaggi hanno presto fatto il giro del mondo scatenando non solo tanta ironia sull’originale concetto di ospitalità svedese, ma anche tanta curiosità. “Ho vissuto in Svezia per molti anni e un amico mi ha raccontato che quando da bambino andava a stare dalla zia, lei poi era solita mandare alla madre gli scontrini del cibo e di altri generi alimentari” consumati a casa della famigliare, ha spiegato un altro ‘testimone’ della cultura svedese. I diretti interessati scandinavi hanno risposto sui social che certi modi di fare sono assolutamente normali nel loro Paese. Tuttavia, dagli Stati Uniti al Mediterraneo, in tanti hanno gridato allo scandalo leggendo le testimonianze diventate virali. 

In Spagna, in tanti hanno messo in relazione le brutte esperienza di ospitalità svedese con il modo di dire “hacerse el sueco”, letteralmente “fare lo svedese”. L’espressione si usa per indicare chi non ascolta o fa finta di non capire quello che dice un’altra persona. Un po’ come chi invita a casa qualcuno all’ora dei pasti e poi fa finta di non capire che anche l’invitato ha bisogno di mangiare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo #Swedengate, lo scandalo per l’abitudine svedese di non invitare a tavola gli ospiti

Today è in caricamento