rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Attualità

La Svezia (ri)elegge la prima premier donna, dopo un mandato 'lampo' durato solo sette ore

La scorsa settimana era stata costretta a lasciare subito, ora la “ bulldozer” socialdemocratica viene scelta ancora per il duro compito di guidare un esecutivo di minoranza

La Svezia ci riprova e nomina per la seconda volta Magdalena Andersson come sua premier. La scorsa settimana, il primo storico mandato di una donna alla guida del governo della nazione era durato solo sette ore, quando la socialdemocratica era stata costretta a lasciare in seguito a due sconfitte in Parlamento, con la bocciatura del disegno di legge di bilancio del Governo e il via libera al bilancio proposto invece dai partiti di opposizione.

I due voti avevano portato all'abbandono della coalizione da parte dei Verdi. Ma ieri i deputati hanno di nuovo scelto lei per un secondo, e si spera più lungo, mandato, anche se con un esecutivo di minoranza a partito unico. Le cose non saranno facili, visto che i sociademocratici hanno solo 100 seggi sui 349 dell'Assemblea, ma la 54enne, ex ministro delle Finanze, non sembra spaventata dalla sfida, nonostante l'inizio non sia stato promettente. Non a caso il suo sprannome è “bulldozer" per il suo carattere forte e la capacità di far prevalere la sua linea politica. "Come tutti i governi di minoranza, cercheremo la cooperazione con altri partiti in parlamento e vedo buone opportunità per farlo", ha detto Andersson, ricordando che "i socialdemocratici hanno il più grande gruppo in Aula con un ampio margine. Abbiamo anche una lunga tradizione di cooperazione con gli altri e siamo pronti a fare ciò che è necessario per portare avanti la Svezia".

Il suo partito è al potere dal 2014 ma i governi che ha guidato erano sostenuti da coalizioni unite da poco più che il desiderio di impedire di influenzare la politica nazionale ai Democratici svedesi, partito di estrema destra e anti immigrazione che sta guadagnando sempre maggiori consensi nella nazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Svezia (ri)elegge la prima premier donna, dopo un mandato 'lampo' durato solo sette ore

Today è in caricamento