rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
La richiesta / Sudafrica

Il Sudafrica rivuole il diamante dello scettro di Elisabetta: "Rubato in epoca coloniale"

Fu trovato nel Paese nel 1905, quando la nazione era una colonia britannica, e donato all'allora re Edoardo VII. Adesso c'è chi lo chiede indietro per esporlo in un museo

Il Sudafrica vuole che la corona britannica restituisca il più grande diamante grezzo conosciuto al mondo, che è incastonato nello scettro della scomparsa regina Elisabetta II. Dopo la morte della monarca nel Paese si sono moltiplicate le richieste di restituzione dell'oggetto prezioso, noto come Grande Stella d'Africa o Cullinan l. L'enorme diamante si trova all'estremità di uno scettro appartenuto alla Regina e fa parte di un diamante più grande che fu donato alla Famiglia Reale dopo essere stato estratto in Sudafrica nel 1905, quando il Paese era sotto il dominio britannico.

Le richieste di restituzione della Grande Stella d'Africa e degli altri diamanti, si sono intensificate dopo la morte di Elisabetta e molti sudafricani considerano illegittima l'acquisizione dei gioielli da parte della Gran Bretagna. "Il diamante Cullinan deve essere restituito al Sudafrica con effetto immediato", ha dichiarato l'attivista Thanduxolo Sabelo ai media locali: "I minerali del nostro Paese e di altri Paesi continuano ad arricchire la Gran Bretagna a spese del nostro popolo". Più di 6mila persone hanno firmato una petizione per chiedere che la Grande Stella d'Africa venga restituita ed esposta in un museo sudafricano. Un membro del parlamento del Paese, Vuyolwethu Zungula, ha esortato il suo governo a "chiedere un risarcimento per tutti i danni fatti dalla Gran Bretagna" e a "chiedere la restituzione di tutto l'oro e i diamanti rubati".

Secondo il Royal Collection Trust, che supervisiona la collezione della famiglia reale britannica, il diamante Cullinan fu presentato al re Edoardo VII (il monarca britannico dell'epoca) nel 1907, due anni dopo la sua scoperta in una miniera privata nella vecchia provincia del Transvaal in Sudafrica. "Fu inviato alla Asscher di Amsterdam per essere tagliato nel 1908". Con un peso di circa 3.106 carati nella sua forma naturale, il diamante originale era "grande come un cuore umano", afferma la Royal Asscher. A sostegno della rivendicazione della monarchia britannica sulla pietra preziosa, il Royal Asscher spiega che la gemma fu acquistata dal governo sudafricano del Transvaal (sotto il dominio britannico) e presentata al re Edoardo VII come regalo di compleanno.

Un professore di politica africana dell'Università del Sudafrica, Everisto Benyera, respinge questa tesi e ha dichiarato alla Cnn che "le transazioni coloniali sono illegittime e immorali". "Il nostro punto di vista è che l'intero governo del Transvaal e dell'Unione del Sudafrica e i sindacati minerari concomitanti erano illegali", ha detto Benyera, sostenendo che: "Ricevere un diamante rubato non scagiona chi lo riceve. Il Great Star è un diamante insanguinato... La compagnia mineraria privata, il governo del Transvaal e l'Impero britannico facevano parte di una rete più ampia di colonizzazione".

Una richiesta simile è stata fatta per il Koh-i-noor, un altro dei diamanti più grandi al mondo, che campeggia al centro della corona del sovrano britannico. Il diamante, di 105 carati, il cui nome significa in persiano "montagna di luce" è da tempo al centro di una controversia politica e legale tra i due Paesi, con molti indiani convinti che la gemma, scoperta in India nel 14esimo secolo sia stata "rubata" durante il regime coloniale. Nel 2016, il diamante è stato al centro di una battaglia legale quando una Ong chiese a un tribunale di ordinare al governo di riportare in India la gemma. L'avvocato delle Stato sostene allora che il diamante era stato "un dono alla Compagnia delle Indie da parte dei sovrani del Punjab e che non era stato rubato". Ma il governo fece in seguito un dietrofront e il ministro della cultura annunciò "l'intenzione di riportare il Koh-i-noor con un accordo amichevole", anche se nel frattempo nulla è accaduto. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Sudafrica rivuole il diamante dello scettro di Elisabetta: "Rubato in epoca coloniale"

Today è in caricamento