Martedì, 27 Luglio 2021
Attualità

Contro il riciclaggio l'Ue vuole un tetto di 10mila euro sui pagamenti cash, in Italia è già di 2mila

Il contante senza limiti è permesso in Germania, Lussemburgo, Cipro e altri cinque Paesi membri. Una scelta che aiuta la criminalità

Otto Paesi europei non hanno ancora introdotto un limite alla circolazione del contante e altri due pongono un tetto alle sole transazioni tra aziende. Un fattore che favorisce le attività illecite dal momento che “i pagamenti in contanti di grandi dimensioni rappresentano per i criminali un modo semplice per riciclare denaro, poiché è molto difficile rilevare le transazioni”. È quanto si legge nel nuovo piano della Commissione europea per il contrasto del riciclaggio dei proventi illeciti e del finanziamento del terrorismo. Di qui la proposta di Bruxelles di introdurre “un limite di 10mila euro a livello Ue per i pagamenti in contanti di importo elevato”.

Mentre in Italia non si possono effettuare pagamenti cash superiori ai 2.000 euro, in Germania, Austria, Irlanda, Lussemburgo, Svezia, Finlandia, Estonia e Cipro non vi è alcun tetto alla circolazione del contante. Polonia e Ungheria hanno imposto un limite rispettivamente a 3.000 e 5.000 euro, ma vale solo per le transazioni B2B, cioè quelle tra imprese. In dieci Paesi europei una persona può dunque acquistare beni di lusso pagando la somma in contanti e senza dover giustificare la provenienza del denaro. 

Schermata 2021-07-21 alle 10.32.51-2

“Beni di alto valore (come orologi, opere d'arte, veicoli di lusso, metalli preziosi e gioielli) o beni immobili offrono ai criminali un modo semplice per integrare i fondi nell'economia legale, convertendo il denaro in un'altra classe di beni che conserva il suo valore e che può anche consentire la crescita del capitale”, si legge nel documento Ue che spiega la ratio della proposta. “Inoltre, questi articoli possono essere spostati oltre confine senza essere scoperti e successivamente venduti, poiché non sono contemplati dalle norme esistenti sul controllo del contante e non devono essere dichiarati”, ha fatto notare la Commissione.

La proposta dell’esecutivo Ue di introdurre un tetto di 10mila euro ai pagamenti in contante non andrà a toccare i limiti inferiori già previsti nella gran parte degli Stati membri. Tra le altre scelte importanti adottate dal Collegio dei commissari europei c’è l’introduzione di una nuova Autorità Ue anti-riciclaggio e la creazione di un codice unico europeo per il contrasto a questo tipo di attività criminali.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro il riciclaggio l'Ue vuole un tetto di 10mila euro sui pagamenti cash, in Italia è già di 2mila

Today è in caricamento