Soros: "Italia maltrattata da Ue, Salvini un pericolo"

In un'intervista al principale quotidiano olandese, il De Telegraaf, il finanziere ungaro-americano attacca Bruxelles: "Ha lasciato sola Roma durante la crisi dei migranti e adesso sta favorendo la Germania sugli aiuti di Stato". E ribadisce la sua proposta di eurobond perpetui per sostenere i Paesi più colpiti dal coronavirus

Geroge Soros

L'Italia è il "malato" d'Europa, durante la crisi dei migranti è stata "maltrattata" dall'Ue e questo ha dato forza alla retorica euroscettica del leader della Lega, Matteo Salvini che "si sta agitando perché il Paese lasci l'euro e l'Ue". Ecco perché Roma va sostenuta con l'emissione di "bond perpetui", o "Consols", per finanziare la risposta alla crisi provocata dalla pandemia di Covid-19. È il ragionamento del miliardario ungaro-americano George Soros, il nemico numero uno per un pezzo importante della destra europea, da Viktor Orban allo stesso Salvini. La sua proposta sui bond perpetui non è nuova, ma assume un messaggio ben più mirato dato l'intrelocutore, il De Telegraaf, giornale politicamente vicino ai liberali olandesi che più si oppongono a forme di mutualizzazione del debito. 

La preoccupazione per l'Italia

Dopo aver affrontato la questione della Brexit, contro cui si è personalmente speso prima e dopo il referendum, Soros ha spostato l'attenzione sull'Italia, perché è molto "importante" evitare che altri Paesi seguano la strada del Regno Unito. "Sono preoccupato in particolare per l'Italia. Matteo Salvini, leader della Lega, sta lavorando perché il Paese esca dall'euro e dalla Ue". "Fortunatamente - continua Soros - la sua popolarità personale è diminuita da quando ha lasciato il governo, ma il sostegno alle sue posizioni sta guadagnando slancio".

"Cosa sarebbe l'Europa senza l'Italia? L'Italia è stata il Paese più europeista - dice ancora il finanziere - Gli italiani avevano più fiducia nell'Europa che nei loro stessi governi, per ottimi motivi, ma sono stati maltrattati durante l'emergenza profughi del 2015". "L'Ue ha applicato le cosiddette regole di Dublino lasciando tutto il peso a carico del primo Paese in cui i profughi arrivavano, senza alcuna condivisione dell'onere finanziario. A questo punto gli italiani scelsero in massa di votare a favore della Lega di Salvini e del Movimento 5 stelle".  

Ma le ingiustizie nei confronti dell'Italia, secondo Soros, sono proseguite anche in tempi più recenti. Per esempio "l'allentamento delle norme sugli aiuti di Stato" dell'Ue deciso dalla Commissione in risposta all'emergenza Covid-19, "favorisce la Germania" ed "è stato particolarmente iniquo nei confronti dell'Italia, già il soggetto più debole in Europa, e poi anche il più duramente colpito" dal coronavirus. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I bond perpetui

Il ragionamento di Soros porta dunque ad individuare delle soluzioni che possano aiutare l'Italia e altri Paesi europei in condizioni simili ad affrontare al meglio la crisi e a restare all'interno dell'Ue. Per Soros, la più importante risposta sarebbe l'emissione di bond perpetui, o Consols come sono chiamati nel mondo anglosassone, dove esistono da secoli. I bond perpetui erano stati proposti dalla Spagna e Frans Timmermans, vicepresidente della Commissione e olandese, ne aveva sottolineato i meriti. Come dice il nome, i bond perpetui non prevedono l'obbligo di rimborsare il capitale, ma semplicemente di pagare gli interessi. Anche se nell'Europa continentale sono relativamente poco conosciuti, ricorda Soros, i Consols "in Gran Bretagna sono stati utilizzati, tra le altre cose, per finanziare le guerre contro Napoleone e la Prima Guerra Mondiale, e negli Stati Uniti furono introdotti già intorno al 1870".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In Francia mascherine anche all'aperto, i medici: "Assurdo per chi fa jogging"

  • Dal punto di vista economico la strategia dell'immunità di gregge in Svezia ha pagato

  • L'Olanda gli nega l'asilo, siriano 14enne si suicida

  • Oltre mille nuovi casi al giorno in Germania, mai così tanti da maggio

  • I medici tedeschi: "In Germania siamo già in una seconda ondata di coronavirus"

  • Le Figaro celebra Conte: "Negoziatore di talento, esce rafforzato dalla crisi del Covid"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento