La solidarietà tra Paesi Ue che non vediamo

Fanno meno notizia delle mascherine cinesi o dei medici cubani. Ma anche Germania, Francia, Austria e altri Stati europei hanno mandato aiuti all'Italia per sostenerla nella lotta contro il coronavirus

Foto dalla pagina Facebook Germany in the EU

Le televisioni e i principali quotidiani negli ultimi giorni hanno dato ampio risalto alle azioni di solidarietà nei confronti dell’Italia da parte della Cina, di Cuba, degli Stati Uniti e, da ultima, dell’Albania. Complice l’iniziale blocco alle esportazioni di mascherine e dispositivi medici da parte di Francia e Germania - decisione rivista dopo l’intervento della Commissione europea - buona parte dell’opinione pubblica, così come dei media nazionali, ha iniziato a sottostimare gli aiuti provenienti da altri Paesi europei, altrettanto preziosi per combattere il coronavirus

Le mascherine da Parigi e Berlino

All’indomani dello scontro con Berlino per la temporanea chiusura alle esportazioni di articoli sanitari, la Germania ha fatto mea culpa con l’invio di un milione di mascherine all’Italia. Anche Parigi ha cambiato rotta e venerdì scorso ha inviato un milione di mascherine e 20mila tute protettive al personale sanitario del Belpaese. Aiuti di considerevole importanza, ma che hanno ricevuto minor attenzione delle forniture di mascherine provenienti da Pechino, nonostante queste ultime siano di numero inferiore a quelle ricevute da Francia e Germania. 

Aiuti da Austria e Repubblica Ceca

Sempre in tema di mascherine, l’Italia ne ha ricevute 1,2 milioni dall’Austria, mentre la Repubblica Ceca ha inviato al Belpaese e alla Spagna - altro Paese Ue gravemente colpito dal Covid-19 - circa 10mila tute protettive

aiuti Repubblica Ceca-2

Ospedali tedeschi aperti a italiani e francesi

Altro intervento di carattere eccezionale è quello deciso da Berlino negli ultimi giorni. Il Governo tedesco ha infatti messo su un canale di trasporto aereo con l’Italia di pazienti che hanno necessità di cure ospedaliere. Si tratta di un aereo militare AirBus A310 ‘Medivac’ capace di trasferire in sicurezza i malati di cui non riesce a farsi carico il sistema sanitario italiano. L’operazione è iniziata la settimana scorsa con il trasferimento di pazienti da Bergamo a Colonia. Lo stesso tipo di supporto, hanno annunciato le autorità tedesche, verrà offerto agli ospedali francesi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Dal 1 gennaio basterà un ritardo di pagamento di 100 euro per finire nella blacklist delle banche”

  • Bimba di 2 anni uccisa dalla polizia, mobilitazione internazionale per chiedere giustizia

  • George Clooney attacca Orban: “In Ungheria solo rabbia e odio”. La replica: “Consigliato da Soros”

  • Sci, Austria contro l'Italia: "Nostri impianti resteranno aperti, se Ue ci obbliga ci risarcisca"

  • Dopo il confinamento la Francia vede la fine del tunnel. In Spagna a gennaio partono le vaccinazioni

  • Neonazismo e antisemitismo: si dimette l'alleato olandese di Giorgia Meloni

Torna su
EuropaToday è in caricamento