Lunedì, 25 Ottobre 2021
Attualità

Le case popolari negate ai senzatetto

Nel Regno Unito gli viene impedito l'accesso ad appartamenti che dovrebero avere una finalità sociale. Le associazioni "situazione perversa in cui i motivi per cui le persone hanno più bisogno diventano barriere"

Sono costretti a vivere per strada, e quando provano ad uscire da questa situazione difficile chiedendo di poter avere accesso alle case popolari gli viene chiusa la porta in faccia. Ai senzatetto del Regno Unito vengono negati gli alloggi sociali in quanto gli amministratori di questi appartamenti, che dovrebbero avere apunto finalità sociali, li escludono temendo che non riescano a pagare l'affitto. A denunciarlo è uno studio del Chartered Institute of Housing (CIH), pubblicato dal Guardian.

Circolo vizioso

Molti di questi senzatetto sono assegnatari di sussidi sociali ma questo non basta e vengono ritenuti comunque persone a rischio di non pagare l'affitto, o magari vengono esclusi perché hanno problemi di salute o mentali. Come denuncia il rapporto però così facendo si entra in un circolo vizioso, in una “situazione perversa in cui i motivi per cui le persone hanno più bisogno di accedere alle case sociali sono spesso diventati delle barriere per questo stesso accesso”. “Si dovrebbe trovare un equilibrio tra le necessità delle persone in grave stato bisogno, le priorità delle istituzioni locali e la loro necessità di sviluppare locazioni sostenibili”, ma “quello che abbiamo scoperto è che fare affidamento esclusivamente su quest'ultima necessità può avere l'effetto opposto a quello previsto”, ha lamentato Faye Greaves, il responsabile del rapporto che denuncia come i tagli alla spesa sociale voluti dal governo negli anni passati abbiano portato gli amministratori delle case popolari ad avere un approccio sempre più orientato al profitto che all'utilità sociale, ignorando così nei fatti le persone che invece dovrebbero aiutare.

La casa è un diritto

"Avere una casa sicura e stabile è un bisogno umano, e questo rapporto dipinge un quadro triste delle difficoltà che le persone che sono senzatetto, o che sono a rischio di diventare senzatetto, devono affrontare per accedere a questo diritto fondamentale", ha denunciato Jon Sparkes, dell'associazione Crisi che si occupa proprio di homeless. E questo oltre ad essere una ingiustizia, finisce spesso er essere anche un costo doppio per la società in quanto molti dei senzatetto vengono poi ospitati in alloggi temporanei ad alto costo e spesso inadatti presi nel settore privato.

Servono più case popolari

Le autorità locali in Inghilterra spendono quasi 1 miliardo di sterline all'anno per questo tipo di alloggi. La CIH chiede per questo che 90mila delle 340mila nuove case necessarie ogni anno nel Paese siano affittate a prezzi calmierati. Secondo le stime del CIH dal 2012 in Inghilterra c'è stata una perdita netta di 165mila case sociali e nel biennio 2017-18 ne sono state costruite solo 6.434.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le case popolari negate ai senzatetto

Today è in caricamento