rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Consigli per gli acquisti / Danimarca

"Così Facebook mi propone il seme per fare un figlio tra scarpe e cucine"

Un'azienda danese ha inserito i suoi annunci su Markeplace, anche in Italia. Grazie alla legislazione del Paese che è una delle più liberali del mondo

Un paio di scarpe nuove, una cucina ultra moderna oppure del seme donato per inseminazione artificiale rivolta in maniera specifica a coppie lesbiche. Su Marketplace di Facebook i tre consigli per gli acquisti si possono trovare tranquillamente uno a fianco all'altro. L'offerta per aiutare la procreazione assistita di famiglie arcobaleno arriva direttamente dalla Danimarca, una delle nazioni più liberali per quanto riguarda i diritti riproduttivi nel mondo. Il Paese è diventato la capitale europea dell'inseminazione artificiale, grazie aanche al fatto che permette alle banche del seme di offrire un'ampia selezione di donatori e altrettante informazioni relative ai loro profili, in modo di dare alle future madri una vasta gamma di caratteristiche fisiche, dal colore della pelle, al taglio degli occhi e l'altezza, tra cui scegliere. Gigante di questo servizio è la Cryos International, la più grande banca del seme al mondo, che afferma di avere oltre 1000 donatori disponibili, con una grandissima scelta anche grazie alle filiali che possiede in altre parti d'Europa, come Cipro o il Regno Unito.

Le pubblicità del servizio della Cryos sono presenti anche sul Markeplace di Facebook, dove si trovano link con post che pubblicizzano appunto "Sperm donor for lesbian", donatori di sperma per donne lesbiche. "Noi di Cryos crediamo che tutti debbano avere gli stessi diritti di avere figli. Se sognate di diventare una famiglia di due mamme, possiamo aiutarvi a fare i primi passi. Per saperne di più su come diventare madri cliccate qui", si legge nel post. Nell'articolo sul sito dell'azienda si spiega che per le coppie lesbiche "l'utilizzo di un donatore di sperma per ottenere una gravidanza è spesso l'opzione preferita perché una delle due donne sarà geneticamente imparentata con il bambino", e che "utilizzando lo sperma di un donatore, si ha anche il vantaggio di avere pieni diritti parentali", in quanto "i donatori di sperma rinunciano a qualsiasi diritto parentale sui figli concepiti dal donatore", sottolineando però che le legislazioni in materia sono poi diverse da Paese a Paese.

Come la Danimarca esporta sperma in tutta Europa

Il primato della Danimarca in materia di fecondazione assistita in Europa è senz'altro dovuto in parte alla lunga tradizione danese in materia di trattamenti per la fertilità, con una regolamentazione che risale addirittura al 2006 che ha permesso alle donne single e lesbiche di ricorrere all'inseminazione con lo sperma di un donatore. A differenza della maggior parte degli altri Paesi europei, la legislazione danese consente alle banche del seme di farsi pubblicità liberamente, ad esempio sfruttando annunci su Facebook appunto, ma anche Instagram o Youtube. Inoltre, in cambio di ogni donazione di sperma, gli uomini ricevono un compenso in denaro e un abbonamento al fitness.

La maternità surrogata sarà reato universale per i cittadini italiani

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Così Facebook mi propone il seme per fare un figlio tra scarpe e cucine"

Today è in caricamento