menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Mi scuso con l'Italia", dopo una giornata di polemiche il commissario Ue ritratta

Attaccato dai partiti italiani e criticato anche dal presidente della Commissione Juncker, il responsabile del bilancio europeo Oettinger ha diramato una nota: "Rispetto pienamente la volontà degli elettori che siano di sinistra, di destra o di centro e in tutti i Paesi"

E alla fine, a mercati chiusi, sono arrivate le scuse. Il commissario europeo Guenther Oettinger ha rilasciato un comunicato in cui ha ammesso di essere stato "irrispettoso" nei confronti degli italiani, dopo le sue dichiarazioni di oggi in un'intervista alla televisione tedesca.

Ecco cosa aveva detto Oettinger

"Rispetto pienamente la volontà degli elettori che siano di sinistra, di destra o di centro e in tutti i paesi", ha detto Oettinger in una nota. "Riferendomi agli attuali sviluppi di mercato in Italia, non volevo essere irrispettoso e mi scuso per questo", ha spiegato Oettinger. "L'Italia come paese fondatore ha giocato e gioca un ruolo importante nell'integrazione europea e spero che continuerà su questa strada", ha concluso. 

Le sue parole, giunte in un momento molto delicato per il Paese e per i rapporti con i mercati, erano state duramente criticate dai partiti italiani, dalla Lega al Pd, passando per 5 Stelle e Forza Italia. Anche il presidente della Commissione Juncker e il presidente del Consiglio Tusk avevano bacchettato il commissario tedesco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento