Troppi ubriachi alla guida, a Monaco è rivolta contro gli scooter elettrici

Scatta l’allarme Oktoberfest. Oltre 400 persone fermate per abuso di sostanze alcoliche mentre conducevano motorini e monopattini di nuova generazione. Ma per loro valgono le stesse leggi di chi si mette al volante

Tornare a casa ubriachi alla guida di un monopattino o scooter elettrico equivale a mettersi al volante di un'automobile con un tasso alcolico superiore al massimo consentito. È quanto la polizia tedesca ha dovuto ricordare alle 418 persone sanzionate a Monaco di Baviera per guida in stato di ebbrezza a bordo dei veicoli di nuova generazione. Numeri da capogiro, se si considera che l’introduzione nella città tedesca di vetture elettriche su due ruote, facilmente noleggiabili con qualche click sullo smartphone, risale allo scorso mese di giugno.

Il bando all'Oktoberfest

E gli ubriachi sugli e-scooter sarebbero diventati così pericolosi da convincere i politici locali a chiedere la messa al bando dei monopattini e motorini elettrici durante l’Oktoberfest, tradizionale festival della birra. Cattive notizie per le aziende Tier, Lime, Voi e Circ, che da pochi mesi hanno ricevuto i permessi per operare in Germania sotto gli auspici della riduzione della CO2 prodotta dai veicoli a benzina o diesel, promuovendo un’alternativa di trasporto rapido e sostenibile. Gli scooter elettrici si sono presto trasformati in un pericolo pubblico per utenti e pedoni, con incidenti lievi e gravi registrati in ordine sparso nelle città tedesche. 

Le multe

Le autorità hanno introdotto una multa di 30 euro per chi usa monopattini o scooter sui marciapiedi, ma in tanti chiedono maggiori regole e garanzie tanto per chi usa i veicoli di nuova generazione quanto per chi si imbatte nei mezzi silenziosi, che in Germania possono viaggiare al massimo a 20 km/h. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco gli aerei più pericolosi da non prendere, l'Ue pubblica la 'lista nera'

  • Finlandia, la nuova premier ha 34 anni e due mamme

  • Auto elettriche, 7 Paesi Ue finanziano l'industria delle batterie. C'è anche l'Italia

  • “Stop ai barconi, porteremo 50mila migranti in Europa con i corridoi umanitari”

  • Armi made in Italy in crescita. E Leonardo è nella top-10 mondiale delle imprese belliche

  • “Brucia il Palazzo Ue”, la protesta per il clima di Greenpeace finisce con oltre 50 arresti

Torna su
EuropaToday è in caricamento