rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Nuove tecnologie

I nuovi satelliti europei che ci salveranno dal clima impazzito

La nuova tecnologia permetterà di identificare rapidamente gli eventi atmosferici ad alto impatto e in rapida evoluzione e di dare "l'allarme giusto al momento giusto”

Migliaia di vite potrebbero essere salvate grazie a un nuovo sistema di satelliti metereologici che sarà messo a punto in Europa e che promette di identificare rapidamente gli eventi atmosferici ad alto impatto e in rapida evoluzione, come gli uragani, le tempeste più gravi e di migliorare l'accuratezza degli avvisi.

Tre nuovi satelliti (Mtg), due imaging e un sounder, prenderanno posizione intorno a dicembre a 36mila chilometri di altezza dalla Terra, dopo essere decollati da Kourou, nella Guyana francese. I primi due fotograferanno il continente europeo ogni 2,5 minuti (invece dei 5 minuti precedenti) e l'intero globo ogni 10 minuti (invece dei 15 minuti). L'ultimo sonderà in profondità l'attività elettrica, i venti, l'umidità e i diversi strati nuvolosi. Il trio porterà con sé anche lo strumento Sentinel-4 del Servizio europeo per i cambiamenti climatici Copernicus per osservare la qualità dell'aria in Europa.

Una volta completamente operativo, da nove a 12 mesi dopo il lancio, il nuovo sistema "consentirà, per la prima volta, di seguire l'intero ciclo di vita delle tempeste dallo spazio", afferma Daniel Gellens, direttore generale dell'Istituto meteorologico reale belga. Prevedere esattamente dove si localizzeranno le tempeste è particolarmente difficile. "Man mano che l'evento si svolge, possiamo essere più precisi, questo si chiama 'nowcasting'. Il nuovo sistema migliorerà questo aspetto specificando dove passerà il nucleo del temporale, con due-tre ore di anticipo invece delle attuali sei ore", ha spiegato Gellens.

Dare "l'allarme giusto al momento giusto è ciò che salva le vite", ha dichiarato Phil Evans, direttore generale di Eumetsat, l’Organizzazione europea per l'esercizio dei satelliti metereologici. L'Agenzia europea per l'ambiente stima che, tra il 1980 e il 2020 all’interno dello spazio economico europeo, gli eventi meteorologici e climatici abbiano causato perdite economiche pari a 520 miliardi di euro e che siano state perse fino a 145mila vite umane.

Nell'attuale contesto di cambiamento climatico, gli eventi meteorologici gravi sono sempre più frequenti e interessano tutta l'Europa e il resto del mondo. L’alluvione nelle Marche, avvenuta pochi giorni fa, ha causato undici morti e danni per milioni di euro. In Giappone il tifone Nanmadol ha costretto l’evacuazione di oltre quattro milioni di persone. Le inondazioni causate dalla tempesta Bernd nell'estate del 2021 hanno causato più di 180 morti in Germania e Belgio e danni per miliardi di euro. Ma tragedie come queste potrebbero essere evitate, almeno in parte, grazie alla nuova tecnologia.

“Il sistema Meteosat di terza generazione (Mtg) è il più complesso e innovativo sistema di satelliti meteorologici geostazionari mai costruito. Lo scopo di questo investimento multimiliardario è quello di fornire ai servizi meteorologici dei nostri Stati membri una quantità enormemente maggiore di informazioni più precise che li aiuteranno a proteggere vite umane, beni e infrastrutture. Questo sistema salverà letteralmente delle vite", ha spiegato Evans.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I nuovi satelliti europei che ci salveranno dal clima impazzito

Today è in caricamento