Gli alleati di Salvini in Finlandia chiedono l'uscita dall'euro

Il leader dei Veri Finlandesi: “La moneta unica è come una pietra attaccata alla caviglia che ci sta facendo andare a picco”

Il tour contro l'euro di Salvini nel 2014 - foto archivio Ansa, Tonino Di Marco

La Finlandia deve preparare dei piani per portare il Paese fuori dalla moneta unica. A schierarsi contro l'euro sono i Veri Finlandesi, formazione di estrema destra che siede a Strasburgo nei banchi di Identità e Democrazia, il gruppo a cui appartiene anche la Lega di Matteo Salvini.

“In tempi di crisi l'euro si è trasformato in una pietra intorno alla caviglia che trascina la Finlandia in profondità” e per questo “il governo deve iniziare i preparativi per l'uscita dalla zona euro. Subito”, ha chiesto dalla sua pagina Facebook, Jussi Halla-Aho, il leader del partito identitario.

L'attacco contro la moneta unica sembra un tentativo di recuperare i consensi che nel paese sono in calo. Un sondaggio di mercoledì parla di una perdita del 2,1% che ha portato i Veri Finlandesi ad attestarsi al 18,1%. In testa al gredimeto dei cittadini si sono piazzati invece i socialdemocratici con il 22,1% delle intenzioni di voto, un dato in crescita dell'1,7% rispetto al mese scorso. Non è comunque la prima volta che la formazione euroscettica chiede l'uscita dall'euro. Già dopo le elezioni europee del 2019, il partito parlò della necessità di meccanismo per consentire ai Paesi membri di lasciare l'unione monetaria senza dover lasciare l'Ue nel suo insieme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Olanda dice no all'obbligo della mascherina: "Inducono un falso senso di sicurezza"

  • Covid, Bruxelles verso il coprifuoco. E i giostrai protestano

  • "Telelavoro fino al 2021", la Svezia punta sullo smart working

  • L'Olanda gli nega l'asilo, siriano 14enne si suicida

  • Le Figaro celebra Conte: "Negoziatore di talento, esce rafforzato dalla crisi del Covid"

  • I medici tedeschi: "In Germania siamo già in una seconda ondata di coronavirus"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento