menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Volo Ryanair cancellato. EPA/NEIL HALL

Volo Ryanair cancellato. EPA/NEIL HALL

Ryanair, Commissione Ue faccia rispettare diritti dei passeggeri

Parlamento Ue chiede spiegazioni su avvisi, indennizzi e rotte alternative. Fare chiarezza anche su condizioni di lavoro dipendenti

Informazioni insufficienti sulle cancellazioni, sui metodi per ricevere l'indennizzo e sulle alternative disponibili per raggiungere la destinazione programmata, il caso Ryanair atterra al Parlamento Ue e solleva una marea di critiche verso la compagnia low cost ma anche verso una Commissione Ue incapace di far rispettare i diritti dei passeggeri aerei. 

“Su questi aspetti - ha affermato l’eurodeputata S&D-PD Isabella De Monte - ci sono legittimi dubbi, per cui è urgente che da parte della Commissione Ue si faccia la dovuta chiarezza e in fretta. Si parla di ferie dei piloti non godute. Siamo proprio sicuri che i motivi siano questi e non ci siano invece anche altre ragioni?”.

Sviluppo positivo per Commissione Ue

La commissaria Ue ai trasporti Violeta Bulc, da parte sua, ha osservato “uno sviluppo positivo” nella “gestione da parte di Ryanair dei reclami dei passeggeri per i voli annullati tra settembre e marzo 2018”. "Ryanair – ha insistito Bulc - ha risposto dando un certo numero di rassicurazioni sulle questioni che abbiamo sollevato", in particolare su quella dei contratti dei piloti. Secondi i dati snocciolati in aula dalla commissaria, per i voli annullati tra settembre e ottobre "il 98% dei passeggeri hanno avuto i loro reclami processati” mentre “per novembre-marzo 2018 il dato è al 70%, ma – ha affermato ancora Bulc - ci aspettiamo che salga rapidamente”.

Diritti passeggeri e condizioni di lavoro

Rassicurazioni che non hanno placato gli eurodeputati, preoccupati anche dal fatto che la revisione del regolamento Ue sui diritti dei passeggeri sia dal febbraio 2014 fermo sul tavolo del Consiglio Europeo con gli Stati membri che non si mettono d’accordo sulle modifiche da apportare, anche in relazione alle trasformazioni in atto nel settore del trasporto aereo.

Altro punto messo a nudo dalla plenaria, quello delle condizioni di lavoro dei dipendenti delle compagnie low cost, con la Bulc che ha promesso per l’anno prossimo uno studio sulle condizioni sociali e sui diritti dei lavoratori nel settore dell’aviazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento