rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Eurocamera

"Via la Russia dall'Interpol", la richiesta del Parlamento europeo

Strasburgo chiede anche la sospensione della Bielorussia

Rimuovere i diritti di accesso ai dati dell'Interpol a Russia e Bielorussia e successivamente sospenderli del tutto dall'Interpol. Questa la richiesta contenuta in una relazione adottata con 607 voti favorevoli, 13 contrari e 11 astenuti dal Parlamento europeo riguardo il nuovo accordo di cooperazione tra l'Ue e l'Organizzazione internazionale di polizia.

Nel testo gli eurodeputati osservano che "l'invasione russa dell'Ucraina è una minaccia diretta alla cooperazione internazionale in materia di forze dell'ordine e il continuo accesso della Russia ai dati dell'Interpol sta mettendo in pericolo la cooperazione dell'Ue con l'organizzazione". Stando alla relazione l'accordo dovrebbe inoltre garantire l'accesso alle banche dati dell'Interpol da parte delle agenzie Ue pertinenti: Europol (l'Agenzia dell'Ue per la cooperazione nell'applicazione della legge), Eppo (l'ufficio del pubblico ministero europeo), Eurojust (l'Agenzia dell'Ue per la cooperazione in materia di giustizia penale) e Frontex (l'Agenzia delle frontiere e delle coste europee Guard Agency).

Nell'ambito dell'accordo infine gli eurodeputati chiedono garanzie sul rispetto delle norme europee sulla protezione dei dati e la garanzia che i dati personali non possano essere utilizzati in relazione a condanne a morte o trattamenti disumani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Via la Russia dall'Interpol", la richiesta del Parlamento europeo

Today è in caricamento