rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Il caso / Paesi Bassi

Deve passare lo yacht di Bezos, e Rotterdam smonta il suo ponte più iconico

L'imbarcazione costruita per il miliardario è troppo grande per passarci sotto. La decisione del Comune solleva critiche, ma l’amministrazione risponde di aver accettato per "pragmatismo"

Cosa fare se uno yacht non passa sotto un ponte? Normalmente, si cambierebbe il percorso dello yacht. Ma se l’imbarcazione appartiene a Jeff Bezos, l’uomo più ricco del mondo, allora si smonta il ponte. È quanto avverrà a Rotterdam, il più grande porto d’Europa e la seconda città più popolata dei Paesi Bassi, dove a dover fare il posto all'imbarcazione del fondatore di Amazon sarà il Koningshavenbrug De Hef, uno dei ponti più iconici della città. 

Come riporta il NL Times, la parte centrale del ponte verrà smantellata per permettere il passaggio del tre alberi del miliardario statunitense. L’imbarcazione è stata commissionata da Bezos all’azienda Oceanco di Alblasserdam, una cittadina olandese, e una volta completata per arrivare al mare dovrà necessariamente passareda lì. L’amministrazione di Rotterdam ha fatto sapere di aver accettato la richiesta del costruttore per una questione di “pragmatismo”, dato che il ponte Koningshaven non si può alzare come un ponte levatoio (in stile London bridge), cosa che invece è possibile per un altro ponte lungo lo stesso fiume.

“Rotterdam è stata dichiarata capitale marittima d’Europa”, ha rimarcato Marcel Walravens, responsabile comunale della gestione del ponte, sottolineando che “la costruzione navale e l’attività in questo settore sono quindi un pilastro importante del Comune”. Per questo “dal punto di vista economico e del mantenimento dell’occupazione, il comune considera questo un progetto molto importante”.

Walravens ha dovuto rispondere alle polemiche inevitabilmente scoppiate intorno alla vicenda. Tra i critici figura anche la Società storica di Rotterdam, che ha sottolineato l’impegno assunto dal Comune di non smantellare più il ponte dopo la fine del restauro nel 2017. “L’occupazione è importante, ma ci sono dei limiti a ciò che si può e non si può fare al nostro patrimonio”, ha dichiarato Ton Wesselink, membro della società.

Il ponte Koningshaven è il più iconico della città, ed è noto ai locali come De Hef. È alto 72m e risale al 1878, ma la versione in cui appare oggi è del 1927. Nel 1940 è stato pesantemente danneggiato dal bombardamento dei nazisti nella Seconda guerra mondiale. Dal 1993 ha perso il suo principale utilizzo come attraversamento del fiume per il traffico ferroviario da Breda a causa della costruzione del tunnel Willemspoort.

Non è ancora stato deciso quando e in che modo il ponte verrà smontato. Secondo Walravens, le operazioni di smontaggio e rimontaggio dovrebbero durare almeno un paio di settimane. Ad ogni modo, Bezos e l’armatore Oceanco pagheranno per i costi dell’operazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deve passare lo yacht di Bezos, e Rotterdam smonta il suo ponte più iconico

Today è in caricamento