rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Seggi aperti / Spagna

Spagna al voto: sono elezioni decisive anche per l'Europa

Grandi favoriti sono i popolari di Alberto Nunez Feijoo: puntano alla maggioranza assoluta vista l'alleanza con Vox, il partito di estrema destra. Le elezioni politiche sono state convocate in anticipo, dal premier Pedro Sanchez, dopo la sconfitta dei socialisti del Psoe nelle elezioni amministraive

Ci siamo: 37 milioni di spagnoli sono chiamati al voto per il rinnovo delle Cortes Generales (il Parlamento), divise in Congresso dei Deputati e Senato. È stato possibile votare per posta fino al 13 luglio, mentre le urne sono aperte nella sola giornata di oggi dalle ore 9 alle 20. Sono elezioni decisive anche per il futuro dell'Europa, come vi abbiamo raccontato a più riprese nelle scorse settimane.

In Spagna si gioca il futuro dell'Europa

Stavolta l'estrema destra di Vox può davvero andare al potere in Spagna

Grandi favoriti sono i popolari di Alberto Nunez Feijoo: puntano alla maggioranza assoluta con l'alleanza con Vox di Abascal (amico e "alleato" di Giorgia Meloni), il partito di estrema destra. Le elezioni politiche sono state convocate in anticipo, dal premier Pedro Sanchez, dopo la sconfitta dei socialisti del Psoe nelle elezioni regionali e comunali del 29 maggio scorso. Si va così al voto per la prima volta nel pieno dell’estate e durante un'ondata eccezionale di caldo (che potrebbe influire sull'affluenza). Tra gli elettori più di 1,6 milioni i giovani che andranno a votare per la prima volta: il loro voto potrà rappresentare un non indifferente peso sull'ago della bilancia del futuro governo spagnolo.

Sanchez nel suo ultimo comizio prima del silenzio elettorale lancia appelli: "Nessuno resti a casa". Feijoo chiede invece  "voto utile" rimarcando la necessità di "una grande maggioranza". Il Psoe di Sanchez, grazie all'appoggio della piattaforma progressista Sumar, guidata dalla ministra del Lavoro Yolanda Diaz (efficace in campagna elettorale) ha cercato fino all'ultimo una rimonta. La coalizione progressista è riuscita a unire 16 formazioni di sinistra, ma la destra parte nettamente avanti, secondo gli ultimi sondaggi disponibili.

Nella tarda serata di domenica ci saranno già i primi risultati.

Continua a leggere su Today.it...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spagna al voto: sono elezioni decisive anche per l'Europa

Today è in caricamento