rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
La misura / Belgio

I vaccini per i bambini possono attendere, Omicron ha cambiato le priorità

In Belgio, le autorità vallone hanno rinviato il lancio della campagna per gli under 12: "Prima le terze dosi"

Stop alle vaccinazioni dei bambini, priorità ai richiami. La decisione presa dalla Vallonia, una delle tre regioni del Belgio, potrebbe fare scuola nel resto d'Europa, visti i numeri sempre più preoccupanti della nuova ondata di Covid-19 e i primi studi che indicano la necessità di una terza dose per fermare la nuova variante Omicron.  

La campagna di vaccinazione per i bambini dai 5 agli 11 anni sarebbe dovuta partire in questi giorni in tutto il Paese. Ma l'emergere di Omicron ha cambiato i programmi, almeno in Vallonia: Christie Morreale, ministro regionale della Salute, ha infatti deciso di dare la priorità alla terza dose per le persone dai 18 anni in su. "L'urgenza adesso è questa: due dosi non bastano per essere adeguatamente protette, quindi è imperativo assumere la terza dose prima di iniziare la vaccinazione dei bambini, che è consigliata ma che può aspettare ancora un po', vista la recrudescenza dei casi", ha spiegato Morreale a Rtbf.

Gli unici bamabini che saranno ammessi ai centri vaccinali saranno quelli affetti da gravi patologie o che vivono con genitori a rischio. Per gli altri, tutto rinviato a metà gennaio, anche se una data precisa non è stata ancora fissata. In Belgio la variante Omicron è diventata dominante alla vigilia di Natale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I vaccini per i bambini possono attendere, Omicron ha cambiato le priorità

Today è in caricamento