rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Eurostat

Calano del 28% in un mese le richieste d'asilo, ma sono il 66% più dell'anno scorso

La diminuzione è dovuta in gran parte a un minore numero di ingressi di ucraini, le domande arrivano principalmente da afghani, siriani, venezuelani, colombiani e turchi

Le richieste iniziali di asilo nell'Ue nell'aprile 2022 sono state 54.145, in aumento del 66% rispetto ad aprile 2021 (32.570), ma in calo del 28%rispetto a marzo 2022 (74.950). Lo comunica Eurostat. A prevalere in aprile sono stati gli afghani (7.255), seguiti da siriani (6.485), venezuelani (3.655), colombiani (2.705) e turchi (2.600). Il calo da aprile a marzo è dovuto in gran parte alla diminuzione dei richiedenti ucraini, calati dell'88%, il cui numero ha avuto in picco in marzo, dopo l'inizio della guerra. 

In aprile ci sono stati anche 5.555 richiedenti che hanno chiesto l'asilo non per la prima volta, in rialzo del 2% rispetto ad aprile 2021 e in calo del 16% rispetto a marzo 2022. La Germania ha pesato per il 23% di tutte le richieste iniziali, seguita da Francia (18%) Spagna (14%), Italia (9%), Austria (9%) e Olanda (4%).  Questi sei Paesi hanno pesato insieme per il 76% delle richieste iniziali di asilo nell'Ue. Tra le richieste iniziali di aprile, 2.260 sono state presentate da minori non accompagnati, circa la metà dei quali afghani. Austria, Germania e Bulgaria sono gli Stati Ue che hanno ricevuto più richieste di asilo di minori non accompagnati in aprile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calano del 28% in un mese le richieste d'asilo, ma sono il 66% più dell'anno scorso

Today è in caricamento