Ricerca sul coronavirus, arriva piattaforma Ue per raccogliere dati, test e studi sul vaccino

Permettere agli scienziati di immagazzinare e condividere i risultati dei lavori sul Covid-19 nella speranza di arrivare al più presto a una cura efficace. Von der Leyen "Ammiro chi trascorre giornate, e spesso notti, in laboratorio"

La Commissione europea ha lanciato la “piattaforma Ue dei dati sul Covid-19” per consentire ai ricercatori di archiviare, condividere e analizzare un'ampia varietà di risultati sul coronavirus, dai dati genomici alla microscopia e ai dati clinici. Ad annunciarlo è stata la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, in un video-messaggio diffuso su Twitter. “La pandemia di coronavirus - ha detto la presidente - ci pone di fronte a molte nuove sfide. Per sconfiggere questo virus, abbiamo bisogno di un vaccino, metodi di trattamento migliori e test su larga scala - sottolinea la von der Leyen - per questo, abbiamo bisogno di ricerca”.

Il grande progetto di un Open Science Cloud europeo

“Gli scienziati di tutto il mondo hanno già prodotto una vasta conoscenza del coronavirus - riconosce la numero uno della Commissione - ma nessun ricercatore, laboratorio o Paese può trovare la soluzione da solo”. Per tale motivo, prosegue la presidente “vogliamo aiutare gli scienziati ad accedere ai dati e condividerli con gli altri”. Da qui il lancio della “piattaforma dati COVID19 UE”. “Entro pochi giorni - promette - prevediamo di caricare migliaia di sequenze di Dna e decine di migliaia di articoli di ricerca”. “La piattaforma è una parte importante nella costruzione di Open Science Cloud in Europa”, aggiunge la politica tedesca. “Con Science Cloud, i ricercatori disporranno di uno spazio attendibile per archiviare i propri dati e accedere ai dati dei ricercatori di tutte le altre discipline”, spiega la presidente. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aiutare la ricerca

"Ho la più profonda ammirazione - dichiara la von der Leyen - per tutti coloro che trascorrono le loro giornate, e spesso le notti, in laboratorio, a beneficio di tutti noi. E invito tutti i ricercatori a raccogliere la nostra offerta e ad aderire alla piattaforma di dati dell’Ue”. La piattaforma dovrebbe consentire la raccolta e la condivisione rapide dei dati di ricerca disponibili e “fornirà un ambiente europeo e globale aperto, affidabile in cui i ricercatori possono archiviare e condividere set di dati, quali sequenze di Dna, strutture proteiche, dati provenienti da ricerche precliniche e studi clinici, nonché dati epidemiologici”, conclude la presidente della Commissione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Olanda dice no all'obbligo della mascherina: "Inducono un falso senso di sicurezza"

  • Covid, Bruxelles verso il coprifuoco. E i giostrai protestano

  • "Telelavoro fino al 2021", la Svezia punta sullo smart working

  • "Giustizia per Chico Forti", FdI chiede all'Ue di attivarsi per l'italiano detenuto negli Usa da 20 anni

  • L'Olanda gli nega l'asilo, siriano 14enne si suicida

  • Le Figaro celebra Conte: "Negoziatore di talento, esce rafforzato dalla crisi del Covid"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento