rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Ritorno alla normalità / Regno Unito

Il Regno Unito toglierà l'isolamento ai contagiati

Il governo di Boris Johnson sta preparando i piani per il ritorno alla normalità "il prima possibile". Al momento la quarantena è stata comunque ridotta a cinque giorni con un test antigenico negativo

Il Regno Unito si prepara a fare una altro passo verso il ritorno alla normalità. I cittadini del Paese tra poco non saranno più legalmente obbligati ad isolarsi quando prenderanno il Covid-19. La mossa fa parte del piano che il governo di Boris Johnson sta elaborando per segnare il passaggio da pandemia a endemia nel modo in cui viene trattata la malattia.

Secondo quanto riporta il Telegraph, giornale conservatore vicino al premier e sempre ben informato sulle questioni interne al mondo dei Tory, Londra vuole abrogare definitivamente le leggi di emergenza che hanno regolato il modo in cui le persone hanno dovuto vivere negli ultimi due anni. In vigore dovrebbe rimanere solo una guida con dei suggerimenti su come comportarsi in determinate situazione, ma senza prevedere multe o punizioni legali per chi non li rispetta. Secondo la testata i dettagli del piano verranno elaborati nelle prossime settimane, con un annuncio già in primavera, anche se la decisione definitiva non è ancora stata presa. “Durante la pandemia sono stati stabiliti diversi requisiti legali”, ma “visto che entriamo in una fase in cui le cose saranno più gestibili tali restrizioni legali potrebbero non essere più necessarie, e cercheremo di rimuoverle al più presto”, ha spiegato una fonte di alto livello al giornale, garantendo che "il premier è ovviamente determinato a tornare alla normalità il prima possibile".

Proprio a partire da oggi entrano in vigore i nuovi protocolli che stabiliscono che il perodo di isolamento per chi ha il Covid può ridursi a soli cinque giorni, se non si ha più la febbre e si ottiene un risultato negativo a un test antigenico nel giorno cinque e nel giorno sei. La decisione è stata presa per "sostenere i servizi pubblici essenziali e mantenere in funzione le catene di approvvigionamento durante l'inverno", visto che l'elevato numero di casi e quindi di persone in isolamento sta mettendo in difficoltà diversi settori dei servizi pubblici e dell'economia.

Il numero dei casi comunque è in diminuzione e il novo picco dovrebbe essere stato superato. Ieri sono stati registrati altri 70.924 contagi e 88 decessi, in diminuzione del 9,2% rispetto ai 97 decessi registrati lo stesso giorno della settimana precedente. Il Paese sta puntando tutto sulla campagna di vaccinazione, con il 63% della popolazione con più di 12 anni che ha ricevuto già la terza dose. Per il reso le regole rimaste in vigore per fermare la diffusione del contagio sono molto poche: mascherine nei luoghi pubblici al chiuso, telelavoro consigliato per chi può e Green pass nei grandi eventi. Ma anche queste potrebbero essere eliminate a breve così come si prevede che sarà eliminato l'obbligo di fate un test per chi rientra nel Paese al ritorno da un viaggio

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Regno Unito toglierà l'isolamento ai contagiati

Today è in caricamento